La canzone del cuore (film 1929)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La canzone del cuore
Titolo originale Lady of the Pavements
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1929
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (MovieTone) (sequenze parlate e cantate)
Genere drammatico
Regia D.W. Griffith
Soggetto dal romanzo La Paiva di Karl Vollmöller
Sceneggiatura Gerrit J. Lloyd, Sam Taylor
Casa di produzione Joseph M. Schenck Productions per Art Cinema Corporation
Fotografia G.W. Bitzer, Karl Struss
Montaggio James Smith
Musiche Irving Berlin, Hugo Riesenfeld
Scenografia William Cameron Menzies
Costumi Alice O'Neill
Interpreti e personaggi

La canzone del cuore è un film del 1929, diretto da D.W. Griffith. La protagonista è Lupe Velez che nel film canta una canzone di Irving Berlin.

Copia del film viene conservata nei Mary Pickford Archives.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Karl, un giovane diplomatico prussiano, scopre che Diane, la sua fidanzata, lo tradisce. Duro, le dichiara che preferirebbe la prima ragazza di strada piuttosto che avere ancora a che fare con lei. Diane, una raffinata aristocratica, si offende a morte e decide di vendicarsi. Trova in un ritrovo malfamato una zingarella, Ninon, e la presenta a Karl, spacciandola per una nobildonna. Il giovane si innamorerà di Ninon, ma poi, quando scoprirà le sue origini, resterà scioccato. La ragazza, allora, decide di tornare dai suoi, nel locale dove lavorava. Lì ritrova suo padre che lei aveva lasciato per seguire il sogno di un futuro migliore. Karl, pentito, le chiederà scusa, accettando pure l'ingombrante zingaro per amore di Ninon.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Fu prodotto da Joseph M. Schenck per la Art Cinema Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito attraverso la United Artists, con una prima a Los Angeles il 22 gennaio 1929.

Il film venne presentato nelle sale con uno score orchestrale sincronizzato che, nei suoi momenti chiave, interpolava una canzone cantata da Lupe Velez e scritta appositamente per il film da Irving Berlin, Where Is the Song of Songs for Me?. La Velez pubblicò con un certo successo anche una registrazione su disco Victor del brano e, per sostenere il film, presenziò alle prime in varie città americane[1] .

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

data di uscita

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Steven Higgins, DWG Project # 621 - Giornate del Cinema Muto di Pordenone 2008

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema