Kirby Company

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Kirby Company
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1914
Sede principale Cleveland, Ohio
Gruppo Berkshire Hathaway controllata da Scott Fetzer Companies
Prodotti sistemi di pulizia
Fatturato dal 1997 la Berkshire Hathaway non pubblica più i risultati della sola Kirby, ma solo quelli dell'intero gruppo Scott Fetzer
Note in milioni di $ : 254 (1996), 236 (1995), 208 (1994), 194 (1993)
Sito web www.kirby.com

Kirby è un'azienda con sede a Cleveland, Ohio, negli USA, presente in oltre 84 Paesi nel mondo, fondata nel 1914 da James B. Kirby, inventore che aveva brevettato alcune innovazioni riguardanti in particolare numerosi elettrodomestici per la casa. Fa parte del gruppo Scott-Fetzer che produsse i sistemi Kirby fino agli anni '30 con il suo marchio prima di fare della Kirby una vera e propria azienda indipendente. Tutto il gruppo è di proprietà della Berkshire Hathaway, holding finanziaria famosa nel mondo di proprietà di Warren Buffett.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

1990 Kirby Legend II

La Kirby viene a volte messa sotto accusa per le sue politiche di vendita, dato che il prodotto viene venduto solamente attraverso dimostrazioni a domicilio. I suoi distributori e concessionari indipendenti sono spesso accusati per le aggressive e capillari metodiche di vendita. La rete di vendita Kirby si avvale principalmente del telemarketing con la quale vengono reperiti appuntamenti presso potenziali clienti per la dimostrazione e vendita a domicilio del prodotto.

In molte recensioni e opinioni riguardanti il Kirby su siti web italiani spesso sono presenti lamentele sul sistema di vendita, nonché sul costo molto elevato del prodotto stesso.[1]

Le strategie di marketing aggressivo e il racconto delle metodologie di lavoro di Kirby sono state descritte dalla scrittrice Michela Murgia nel suo libro Il mondo deve sapere[2], scaturito dalla sua esperienza lavorativa all'interno del call center dell'azienda. Da questo libro, Paolo Virzì ha tratto un film, Tutta la vita davanti.

Le strategie di vendita ed il prodotto sono state anche oggetto di una puntata della trasmissione televisiva Mi manda Raitre.[3]

In Italia, per i metodi impiegati dal call center che ne rivende i prodotti, dietro segnalazione di Federconsumatori e alcuni ex-dipendenti che lamentavano turni massacranti al call center, oltre a maltrattamenti fisici e psicologici, l'azienda rimane coinvolta nell'operazione della Guardia di Finanza di Pontassieve del maggio 2010 attraverso la Italcarone srl - Kirby di Incisa, che porta a 5 arresti e 11 indagati a piede libero per associazione a delinquere[4][5][6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kirby Aspirapolvere - Opinioni sul prodotto in Ciao.it. URL consultato il 05-09-2008.
  2. ^ Michela Murgia, Il mondo deve sapere - Romanzo tragicomico di una telefonista precaria, Isbn edizioni, 2006. ISBN 88-7638-044-2.
  3. ^ Puntata del 23 novembre 2007; il video è disponibile al seguente link: puntata_23/11/07 oppure nella sezione archivio del sito Mi Manda Raitre
  4. ^ Fonte: La Repubblica, 13.05.2010, "Firenze, frustate e offese: il call-center diventa un lager
  5. ^ Fonte: Il Gazzettino.it, 12.05.2010, "Truffa con aspirapolveri, cinque arresti. Frustate ai lavoratori ritenuti incapaci"
  6. ^ Fonte: TGT News, 12.05.2010, "Firenze. GdF, Operazione Acaro - La truffa del Kirby, 5 arresti"

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende