Julius von Ficker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julius von Ficker

Julius Ficker (Paderborn, 30 aprile 1826Innsbruck, 10 luglio 1902) è stato un giurista e storico tedesco.

Studiò storia e legge a Bonn, Münster, e Berlino.

Nel 1848-49 visse a Francoforte dove fu discepolo dello storico Johann Friedrich Böhmer.

Tra il 1859 e il 1866 acquistò notorietà in seguito alla polemica con lo storico Heinrich von Sybelel relativamente all'importanza della politica austriaca nel Sacro Romano Impero.

Nel 1852 si trasferì all'Università di Innsbruck come professore di Storia.

Nel 1866 fu eletto membro dell'Accademia Austriaca delle Scienze.

Nel 1897 divenne socio straniero dell'Accademia Nazionale dei Lincei.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Das deutsche Kaiserreich in seinen universalen und nationalen Beziehungen (1861);
  • Deutsches Königtum und Kaisertum (1862);
  • Forschungen zur Reichs- und Rechtsgeschichte Italiens (4 voll., 1868-74);
  • Beiträge zur Urkundenlehre (2 voll., 1877-78);
  • la prosecuzione dei Regesta Imperii di J. F. Böhmer (1879-1901);
  • Untersuchungen zur Rechts geschichte (5 voll. 1891-1902).

Controllo di autorità VIAF: 14832017 LCCN: n86142428

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie