Juan de Mesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Juan de Mesa (Cordova, 1538Siviglia, 1627) è stato uno scultore spagnolo, del periodo Barocco..

Cristo della Bouna Morte

Nel 1606 si stabilì a Siviglia, dove entrò nella bottega di Juan Martínez Montañés che in quegli anni era una delle più importanti in città. il primo lavoro indipendente nota è San Giuseppe e il bambino Gesù a Chiesa di Santa Maria la Blanca (Fuentes de Andalucia).

Tra il 1618 e il 1623 che l'artista produsse i propri lavori più significativi e conosciuti.

Le sue opere sono caratterizzate da un elevato realismo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Cristo del Gran Poder (1620), (Basílica del Gran Poder, (Siviglia))
  • Cristo della Bouna Morte, (Università di Seviglia)
  • Gesú di Nazaret (1622,) La Rambla, (Cordova))
  • Santo Cristo de la Agonía, (Bergara)
  • San Raimondo Nonnato (1627), (Museo de Bellas Artes (Siviglia)
  • Immaculata, (Convento di Teresas, Siviglia)
  • Giovanni Battista, (Museo Nazionale di Scultura (Valladolid))

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rolf Toman, Il Barocco. Architettura Scultura Pittura, (1999), Ed. Konemann

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]