Juan Manuel Sánchez Gordillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Manuel Sánchez Gordillo

Juan Manuel Sánchez Gordillo (Marinaleda, 1952) è un politico e sindacalista spagnolo andaluso, dirigente del Colectivo de Unidad de los Trabajadores - Bloque Andaluz de Izquierdas (CUT-BAI), Sindicato de Obreros del Campo (SOC) e Izquierda Unida (IU).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Strettamente legato al movimento nazionalista andaluso, la lucha jornalera (lotta dei lavoratori giornalieri) e la lotta operaia in generale, è sindaco di Marinaleda (Siviglia) a partire dalle prime elezioni democratiche successive al franchismo, tenutesi nel 1979. Come sindaco è autore di una serie di politiche di Sinistra, come l'occupazione dei terreni dei latifondisti per creare posti di lavoro, politiche sociali, tra le quali occupa un posto speciale una politica urbanistica socialista che permette l'ottenimento di una casa a partire da 15 euro al mese.

Nel 2008 venne eletto deputato del Parlamento de Andalucía da IU, rappresentando la Provincia de Sevilla. È inoltre Portavoce Nazionale (massimo responsabile) del partito CUT-BAI - membro e fondatore di IU-, membro del Comitato Esecutivo del SOC e membro del Consejo Político Federal de IU.

Combina la sua attività politica e sindacale con il suo lavoro come professore di Storia presso l'istituto di scuole superiori di Marinaleda.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]