Juan Luis Guerra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Luis Guerra
Juan Luis Guerra in un concerto a Madrid (luglio 2005).
Juan Luis Guerra in un concerto a Madrid (luglio 2005).
Nazionalità Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Genere Bachata
Merengue[1]
Bolero latino americano
Pop latino
Salsa
Jazz
Periodo di attività 1984 – in attività
Album pubblicati 11
Studio 10
Live 0
Raccolte 0
Sito web

Juan Luis Guerra (Santo Domingo, 7 gennaio 1957) è un cantante e musicista dominicano. È annoverato tra i principali rappresentanti della musica dei Caraibi. Ha saputo unire vari elementi della musica dominicana con testi di ispirazione cristiana e un tocco d'humour creando un vero e proprio stile personale da lui chiamato mamborengue[1] vincendo 18 Grammy Award nel genere musica latina (di cui 3 negli Stati Uniti).

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Ha studiato musica al Conservatorio di Santo Domingo, per poi recarsi al Berklee College of Music nella città di Boston per imparare composizione e arrangiamento.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo ritorno nella Repubblica Dominicana, ha fatto uscire il suo primo disco, Soplando (1984) con la band Cuatro Cuarenta, formata con dei musicisti locali. Dopo due altri album, Mudanza y Acarreo del 1985 e Mientras Más Lo Pienso Tú del 1986, la band diventò molto celebre nel paese.

Il loro quarto disco, Ojalá Que Llueva Café (1988), ebbe successo in tutta l’America Latina. Dopo il loro quinto disco, Bachata Rosa (1990), Guerra diventò famoso a livello internazionale, ottenendo il suo primo Grammy award. Il disco contiene numerose canzoni d'amore come Burbujas de Amor, Bachata Rosa, Rosalía, Como Abeja al Panal, A Pedir Su Mano, Carta de Amor o Estrellitas y Duendes.

Il suo sesto album, Areíto (1992), fu molto controverso poiché parlava della povertà nella Repubblica Dominicana e nel resto dell’America Latina; il clip della canzone El costo de la vida fu censurato in molti Paesi.

Il suo album seguente, Fogaraté! (1995), fu molto più pacato e non conteneva nessuna esplicita canzone di protesta.

Con il suo ottavo disco, Ni es lo Mismo ni es Igual (1998) ha ottenuto tre Latin Grammy award nel 2000. In questo disco, si può apprezzare un pezzo che ha riscosso un grande successo per i suoi contenuti politici; "El Niágara en Bicicleta" è infatti un brano che segue una ritmatura Merengue, e che critica fortemente la situazione Sanitaria degli Opedali dell'America Latina. Tale pezzo musicale, evidenzia una volta in più il carattere sociale della musica di Juan Luis Guerra, che si fa portavoce di uno scontento sociale molto marcato verso la sanità pubblica, da parte di una consistente fetta della popolazione sudamericana. Questo carattere particolare dei Testi della Sua musica, gli è valso la considerazione di Artista "sociale" da parte della maggioranza dei suoi "fans", poiché grazie alle Sue canzoni, inizia a dimostrarsi una seppur lenta presa di considerazione dei problemi a cui la società latinoamericana deve far fronte.

Il suo nono album, Para Ti (2004), riflette la sua conversione al Cristianesimo evangelico contenendo numerose canzoni ispirate alla religione. Ha ottenuto due premi nel Billboard Music Award per la canzone Las Avispas. Allo stesso tempo, la Academia de Música della Spagna gli ha consegnato un Premio especial latino per il suo contributo dato alla musica del suo Paese e dei Caraibi.

Nel 2006 ha collaborato, nella canzone Bendita Tu Luz, con il gruppo messicano Maná alla realizzazione del loro album "Amar es combatir".

Con il suo decimo disco, La Llave de Mi Corazón (2007), ha ottenuto cinque Latin Grammy award, nell'album canta insieme alla collega Chiara Civello, nel brano Something good.

La sua canzone Visa para un sueño è contenuta nel film Caro diario di Nanni Moretti. La sua canzone Burbujas de Amor è stata ripresa dalla cantante italiana Antonella Ruggiero che ne ha riscritto il testo in italiano con il titolo Dissolta in te. La canzone è contenuta nel suo album del 2005 Big Band!. La sua canzone Ojalá Que Llueva Café è stata ripresa dalla cantante italiana Teresa De Sio nel suo album del 1993 La mappa del nuovo mondo con testo in italiano e con il titolo Fa che piova caffè nel campo.

Nel 2009 la sua canzone La Travesia viene usata come canzone della sigla iniziale della sitcom Albergo Very Strong con il duo comico Manuel & Kikka, su Telenorba.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Anno di pubblicazione Titolo Etichetta discografica
1984 Soplando Audiolab (República Dominicana)
1985 Mudanza Y Acarreo Karen Records
1986 Mientras más lo pienso... tú Karen Records
1988 Los Grandes Éxitos de Juan Luis Guerra y 4.40[2] Karen Records
1989 Ojalá Que Llueva Café Karen Records
1990 Bachata Rosa[3] Karen Records
1991 Romance Rosa Polygram (Brasil)
1991 El Original 4.40[4] Warner Music Latin
1992 Areíto Karen Records
1993 Fogaraté Karen Records
1995 Grandes Exitos de JLG y 440 Karen Records
1998 Ni Es Lo Mismo, Ni Es Igual[5] Karen Records
2000 Colección Romántica[6] Karen Records
2004 Para Ti VeneMusic (Estados Unidos)
2007 La Llave De Mi Corazón EMI Music Latin (EE.UU.)
2007 - 2 ottobre La Llave de mi Corazón Fan Edition EMI Music Latin (EE.UU.)
2010 A Son de Guerra EMI Music Netherlands BV.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dominican Republic Musica tipica, typical music, merengue
  2. ^ Primer CD editado por Karen Records de la agrupación. Contiene todos los temas de Mudanza y acarreo y 4 temas de Mientras más lo pienso... tú
  3. ^ Primer álbum de Juan Luis Guerra y 4.40 orientado al formato CD
  4. ^ Reedición en formato CD del primer LP del grupo.
  5. ^ Contiene el tema Amor de Conuco en versión de balada pop. El tema apareció originalmente en 1986 en el LP Mientras más lo pienso... tú.
  6. ^ Álbum de compilación con 4 temas versionados en ritmo de balada.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 28741568 LCCN: n93036531