John Drummond, I conte di Melfort

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Drummond, I conte di Melfort
John Drummond, I conte di Melfort, di Sir Godfrey Kneller, 1681-1688.
John Drummond, I conte di Melfort, di Sir Godfrey Kneller, 1681-1688.
Conte di Melfort
In carica 1695 –
1714
Successore John Drummond, II conte di Melfort
Nascita 1649
Morte Parigi, 1714
Dinastia Clan Drummond
Padre James Drummond, III conte di Perth
Madre Lady Anne Gordon
Consorte Sophia Maitland
Eufemia Wallace
Religione cattolicesimo

John Drummond, I conte di Melfort (1649Parigi, 1714), è stato un nobile scozzese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era l'ultimogenito di James Drummond, III conte di Perth, e di sua moglie, Lady Anne Gordon.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Si unì all'esercito e fu capitano della guardie a piedi scozzese nel 1673. Fu vice-governatore del Castello di Edimburgo nel 1679, in seguito fu tenente generale nel 1680. Ha prestato servizio come segretario di Stato per la Scozia sotto Giacomo II e VII dal 1684 fino al 1688. Si convertì al cattolicesimo.

Egli è stato creato visconte di Melfort e Lord Drummond di Gillestoun nel 1685, e membro del Consiglio della Corona d'Inghilterra nello stesso anno, e conte di Melfort, visconte di Forth e Lord Drummond di Riccartoun, Castlemains Gilstoun e nel 1686, tutti titoli nel Pari di Scozia. Nel 1687, è stato nominato uno dei fondatori dei Cavalieri dell'Ordine del Cardo. Venne, inoltre, creato barone Cleworth nel Pari d'Inghilterra il 7 agosto 1689.

Dopo la fuga attraverso le frontiere gallesi, fuggì in Francia il 16 dicembre 1688, e frequentò il monarca in esilio, come Segretario di Stato per un certo tempo in Irlanda. Tuttavia, egli era in conflitto sulla politica del duca di Tyrconnell e dell'ambasciatore francese, il conte d'Avaux. Ciò ha portato al suo ritorno in Francia, raggiungendo St. Germain nel mese di ottobre 1689. La regina Maria di Modena, poi, lo mandò come ambasciatore a Roma dove ha goduto di un notevole successo sociale, ma non politico per papa Alessandro VIII aveva adottato una politica anti-francese nella guerra nove anni. Rimase a Roma fino a dopo l'elezione di Papa Innocenzo XII, ma il nuovo papa non era più disposto ad aiutare Giacomo a riconquistare la sua corona rispetto al suo predecessore. Di conseguenza, Melfort fu richiamato a St. Germain, dove divenne segretario di Stato di James fino al giugno 1694, anche se il conte di Middleton divenne segretario comune con lui al suo arrivo in Inghilterra nella primavera del 1693.

Venne creato duca di Melfort, marchese di Forth, conte di Isla e Burtisland, visconte di Rickerton e Lord Castlemains e Galston in pari di Scozia il 17 aprile 1692. È stato anche fatto cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera a St. Germain nel 1691.

È stato messo fuori legge dal governo di Guglielmo III in Gran Bretagna, il 23 luglio 1694.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 30 settembre 1670, Sophia Maitland, figlia di Robert Maitland. Ebbero un figlio:

  • Robert Drummond (?-1716), sposò Anne Inglis, ebbero due figli;

Nel 1680, sposò Eufemia Wallace, figlia di Sir Thomas Wallace. Ebbero quattro figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 25 gennaio 1714, a 64 anni, a Parigi.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
Cavaliere dell'Ordine del Cardo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Cardo

Controllo di autorità VIAF: 100331209