Jedwabne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jedwabne
comune
Jedwabne – Stemma
Jedwabne – Veduta
Dati amministrativi
Stato Polonia Polonia
Voivodato POL województwo podlaskie COA.svg Podlachia
Distretto POL powiat łomżyński COA.svg Łomża
Sindaco Krzysztof Ryszard Moenke
Territorio
Coordinate 53°17′N 22°18′E / 53.283333°N 22.3°E53.283333; 22.3 (Jedwabne)Coordinate: 53°17′N 22°18′E / 53.283333°N 22.3°E53.283333; 22.3 (Jedwabne)
Altitudine 219 m s.l.m.
Superficie 159,42 km²
Abitanti 5 634 (2004)
Densità 35,34 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso (+48) 86
Fuso orario UTC+1
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Polonia
Jedwabne
Sito istituzionale

Jedwabne è un comune urbano-rurale polacco del distretto di Łomża, nel voivodato della Podlachia.
Ricopre una superficie di 159,42 km² e nel 2004 contava 5.634 abitanti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Menzionata per la prima volta nel 1455, Jedwabne ricevette i diritti cittadini nel 1736. Durante gli anni dal 1939-1941, sotto l'occupazione sovietica, alcuni degli abitanti del luogo furono arrestati o deportati in Siberia, e un parroco, Ryszard Marian Szumowski, fu ucciso dai sovietici nel luglio 1941. La città è conosciuta per essere stata il luogo del pogrom di Jedwabne, durante la seconda guerra mondiale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia