Janne Teller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Janne Teller (Copenaghen, 8 aprile 1964) è una scrittrice danese.


La vita[modifica | modifica wikitesto]

Nata in una famiglia di origini austro-tedesche, Janne Teller si è laureata in macroeconomia all'università di Copenaghen nel 1988.

Ha lavorato fino al 1995 come consulente politico-economico prima per l'Unione Europea, poi per le Nazioni Unite. Grazie a questo lavoro ha potuto viaggiare moltissimo: è stata, infatti, a Dar-es-Salaam (1988-89), a Bruxelles (1990-91), a New York (1991-93) e in Mozambico (1993-94).

Nel 1995 ha abbandonato la sua carriera all'ONU per dedicarsi completamente alla scrittura e anche in questo campo ha ottenuto grande successo prima con L'isola di Odino, tradotto nei maggiori paesi europei (tra cui anche l'Italia), poi con L'innocenza di Sofie, libro per ragazzi con il quale si è aggiudicata il Premio del Ministero della Cultura Danese.

In seguito al successo ottenuto in USA, Nord Europa, Germania e Spagna, quest'ultima opera è stata completamente ritradotta in un'edizione più fedele all'originale dalla Feltrinelli che l'ha inoltre rinominata con la traduzione letterale del titolo originale "Intet": "Niente".

Le opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004: Kattens Tramp (romanzo)
  • 1999: Odins ø (romanzo)
  • 2000: Intet (libro per ragazzi)
  • 2004: Hvis der var krig i Norden (saggio illustrato)
  • 2004: Skriv din Satan (antologia)
  • 2002: Pourquoi? (racconto breve)
  • 2002: Ridder Rask og den Brune Bamse (racconto breve per bambini)

Bibliografia in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • L'isola di odino ("Odins ø", 1999, trad. it. 2001), Iperborea (ISBN 88-7091-095-4)
  • L'innocenza di Sofie ("Intet", 2000, trad. it. 2004), Fanucci Editore
  • Niente ("Intet", 2000, trad. it. 2012), Feltrinelli

Controllo di autorità VIAF: 79157264 LCCN: no2004057421