Jacopo Avanzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jacopo Avanzi (Bologna, seconda metà del XIV secolo21 gennaio 1416) è stato un pittore italiano.

La storiografia di questo artista è complessa a causa delle documentazioni scoperte nel tempo. La sua figura è stata spesso confusa con diversi artisti, come Jacopo de' Bavosi e soprattutto con il vicentino Avanzo, attivo a Vicenza, Verona e Padova.

Proprio a Padova affrescò, secondo recenti studi, tra il 1376 e il 1377, Le storie di San Giacomo nelle lunette della cappella di San Giacomo nella Basilica di Sant'Antonio di Padova, completate poi da Altichiero.

Allo stesso artista sono attribuiti anche gli affreschi nella Chiesa di Sant'Apollonia di Mezzaratta raffiguranti le Storie di Mosè: ora distaccati dal sito originario, si trovano presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna.

L'unica opera firmata dal pittore è la Crocifissione della Galleria Colonna a Roma, anche se una cospicua aggiunta al catalogo di Jacopo Avanzi è stata proposta dal critico Benati nel 1985 con l’attribuzione del ciclo con Scene di battaglia e Personaggi dell’antichità nel castello malatestiano di Montefiore Conca in provincia di Rimini.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gian Lorenzo Mellini, Altichiero e Jacopo Avanzi. Milano 1965
  • Camillo Semenzato, Le pitture del Santo di Padova. Vicenza 1984
  • Davide Banzato, Franca Pellegrini, Da Giotto al Tardogotico: dipinti dei Musei civici di Padova del Trecento e della prima metà del Quattrocento. Padova 1989
  • Daniele Benati, Jacopo Avanzi nel rinnovamento della pittura padana del secondo Trecento. Bologna 1992
  • Francesca Flores d'Arcais, Altichiero e Avanzo. La cappella san Giacomo. Milano 2001.