Jacob Neusner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jacob Neusner (Hartford, 28 luglio 1932) è uno storico e teologo statunitense, accademico e rinomato studioso dell'ebraismo, vive a Rhinebeck, New York..

È uno degli autori più pubblicati del mondo (con oltre 950 libri in stampa)[1], citato nelle principali bibliografie di discipline religiose[2], storiche e teologiche.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Hartford nel Connecticut, Neusner è stato educato alla Harvard University, al Jewish Theological Seminary (dove ha ricevuto l'ordinazione rabbinica), alla Università di Oxford e alla Columbia University. dal 1994, Neusner ha insegnato al Bard College e alla Columbia University, Università del Wisconsin, Brandeis University, Dartmouth College, Brown University e alla University of South Florida.

Neusner è membro dell'Institute for Advanced Study a Princeton e membro vitalizio di Clare Hall, Cambridge University. È il solo accademico che abbia officiato sia alla National Endowment for the Humanities* che alla National Endowment for the Arts. Ha ricevuto inoltre numerose onorificenze accademiche e civili.

In tutta la sua attività letteraria, Neusner ha puntato soprattutto a rendere la letteratura rabbinica utile agli specialisti, in una varietà di campi all'interno dello studio accademico della Religione, ma anche della storia antica, cultura e studi del Vicino e Medio Oriente. Il suo lavoro ha interessato i testi classici dell'Ebraismo e come questi formino un'affermazione cogente del rispettivo sistema religioso.

Opere di Jacob Neusner[modifica | modifica wikitesto]

Risorsa bibliografica specifica: Jacob Neusner. "From History to Religion." pp. 98–116 su The Craft of Religious Studies ("Il mestiere degli Studi Religiosi"), curata da Jon R. Stone. New York: St. Martin's Press, 1998.

Autobiografia: Jacob Neusner, "Analizzando la torah. Capitoli di autobiografia intellettuale", a cura di Andrea Nicolotti, Brescia, Paideia, 2012.

"Un rabbino parla con Gesù", Edizioni Sampaolo, 2007.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi articolo di Time, 4º paragrafo.
  2. ^ Anche Papa Benedetto XVI lo cita spesso e commenta favorevolmente nella sua recente opera Gesù di Nazareth. Infatti, Neusner ha scritto diverse opere dove esplora i rapporti tra Ebraismo e le altre religioni del mondo. Il suo A Rabbi Talks with Jesus (Philadelphia, 1993 - ital. Un rabbino parla con Gesù, San Paolo Edizioni 2010); tradotto anche in tedesco e svedese, cerca di definire un serio quadro religioso per una riconciliazione tra cristiani ed ebrei. L'opera è stata ampiamente lodata da Papa Benedetto XVI e l'autore è stato chiamato "Il rabbino favorito del Papa". Nel suo libro Gesù di Nazareth Benedetto XVI cita l'opera di Neusner chiamandola "di gran lunga il libro più importante degli ultimi dieci anni per il dialogo ebraico-cristiano", Vol. I (ed. ingl.), pp.69-70.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 61559556 LCCN: n79006628