Istituto Weizmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
La targa all'ingresso dell'istituto
L'acceleratore di particelle presso l'istituto

L' Istituto Weizmann (ebr. מכון ויצמן למדע) è un'università israeliana con sede a Rehovot, interamente dedicata alla ricerca scientifica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel 1934 da Chaim Weizmann col nome "Daniel Sieff Research Institute", nel 1949 venne rinominata Weizmann Institute of Science. Prima di diventare presidente dello Stato di Israele, lo stesso Weizmann condusse ricerche di chimica organica nei laboratori dell'istituto.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'Istituto Weizmann offre corsi in matematica, informatica, fisica, chimica, biochimica e biologia, oltre a programmi di studio interdisciplinari.

L'istituto ospita un importante centro di ricerca nucleare, inaugurato nel 1958 da Niels Bohr. La torre Koffler è una struttura dal disegno avveniristico, la più appariscente dell'intero complesso, che ospita un acceleratore di particelle ("Koffler accelerator").

Conta attualmente (2009) circa 2.500 studenti.

Molti insegnanti dell'istituto hanno ricevuto alti riconoscimenti, tra cui Ada Yonath (premio Nobel per la chimica nel 2009), Amir Pnuel e Adi Shamir, vincitori, rispettivamente nel 1996 e nel 2002, del premio Turing dell'Association for Computing Machinery.

Ne sono stati presidenti personalità di spicco, tra cui lo stesso Weizmann (1934 - 1952), Abba Eban (1959 - 1966), Albert Sabin (1969 - 1972).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]