Isole Regina Elisabetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isole Regina Elisabetta
(FR) Îles de la Reine-Élisabeth
(EN) Queen Elizabeth Islands
L'arcipelago in una foto satellitare della NASA.
L'arcipelago in una foto satellitare della NASA.
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Artico
Coordinate 78°05′N 95°10′W / 78.083333°N 95.166667°W78.083333; -95.166667Coordinate: 78°05′N 95°10′W / 78.083333°N 95.166667°W78.083333; -95.166667
Arcipelago Arcipelago artico canadese
Superficie 419.061 km²
Isole principali Isola Ellesmere, Isola di Devon, Isola di Axel Heiberg
Altitudine massima 2.616 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Canada Canada
Territori Nunavut Nunavut
Territori del Nord-Ovest Territori del Nord-Ovest
Centro principale Resolute (229)
Fuso orario UTC-5, -6, -7
Demografia
Abitanti meno di 400 (2006)
Cartografia
Map indicating the Queen Elizabeth (or Parry) Islands, northern Canada.png
Mappa di localizzazione: Mar Glaciale Artico
Isole Regina Elisabetta

[senza fonte]

voci di isole del Canada presenti su Wikipedia

Le isole Regina Elisabetta (78°00′N 95°00′W / 78°N 95°W78; -95; in francese: îles de la Reine-Élisabeth; conosciute in passato come isole di Parry) sono il gruppo di isole più a nord dell'arcipelago artico canadese, divise tra Nunavut e i territori del Nord-Ovest, nel Canada del Nord.

Molte delle isole Regina Elisabetta sono tra le maggiori del mondo: la maggiore tra queste è l'isola Ellesmere. Tra le altre isole più grandi ci sono l'isola Amund Ringnes, l'isola di Axel Heiberg, l'isola Bathurst, l'isola Borden, l'isola di Cornovaglia, l'isola di Devon, l'isola di Eglinton, l'isola di Ellef Ringnes, l'isola Mackenzie King, l'isola di Melville e l'isola Principe Patrick.

Le isole, che insieme coprono un'area di 418.961 km², sono state chiamate come la regina Elisabetta II del Regno Unito al momento della sua incoronazione come regina del Canada nel 1953. La maggior parte di questa sono disabitate, ma la principale attività che vi si svolge è l'estrazione del petrolio. I comuni maggiori sono Resolute, sull'isola di Cornovaglia e Grise Fiord, sull'isola Ellesmere.

Queste isole furono scoperte dagli europei nel 1616, ma non furono esplorate e registrate cartograficamente completamente fino alle spedizioni inglesi nel passaggio a nord-ovest e quelle della Norvegia del XIX secolo. Molte isole furono esplorate da William Edward Parry, da cui presero poi inizialmente il nome.

Le isole sono un luogo di particolare importanza dal punto di vista terrestre: su di esse è ubicato il nord magnetico settentrionale terrestre, punto al quale si orientano per attrazione gli aghi di una qualunque bussola.