Illativo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

L'illativo è il caso del moto a luogo, che indica un movimento verso l'interno o verso una superficie con contatto. È la controparte dell'elativo.

Insieme all'elativo, movimento da luogo esterno, e all'inessivo, stato in luogo interno, l'illativo è un caso locativo interno.

L'illativo in varie lingue[modifica | modifica wikitesto]

Finlandese[modifica | modifica wikitesto]

In finlandese l'illativo si definisce come lo spostamento verso un luogo interno o verso una superficie con contatto fisso. Per questo si può tradurre come un movimento verso un luogo predefinito. La desinenza di una parola nel caso illativo in finlandese è al singolare -ːn (dove ː è da intendersi come l'allungamento della vocale precedente) o -hVn (dove per V si intende la ripetizione della vocale che precede la h). Per esempio:

  • talo·on ("dentro la casa", moto a luogo)
  • tie·hen ("sulla via", moto a luogo)
  • maa·han ("nel paese", moto a luogo)

Una vocale che subisce l'armonia consonantica utilizza normalmente la vocale radicale e:

  • vuosi: vuoteen ("verso l'anno", moto a luogo)

Al plurale:

  • pantti: pantte·ihin
  • vene: vene·isiin
  • vuosi: vuosi·in'

Come uscita di desinenza avremo sempre al plurale l'uscita -seen con l'aggiunta del cambiamento consonantico in fine di radice all'interno delle parole:

  • keskus: keskukseen: keskuksiin

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FI) Leila White, Suomen kielioppia ulkomaalaisille, Finn Lectura, 2008. ISBN 9789517920926

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]