Adessivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'adessivo è un caso locativo che implica uno stato in luogo esterno senza che vi sia un qualsiasi contatto all'estremità, in un punto o in vicinanza. L'adessivo si è concretizzato solamente nelle lingue uraliche.

Finlandese[modifica | modifica wikitesto]

In finlandese l'adessivo esprime il complemento di mezzo tramite uno strumento di lavoro. Anche in altre lingue vi sono radici dal valore strumentale. L'adessivo comprende anche la costruzione per il possesso e la conoscenza del mondo esterno (come anche nella stessa frase). Allo stesso modo si utilizzano nell'espressione di riproduzione di quantità. In finlandese la desinenza dell'adessivo è -lla o -llä secondo il modello dell'armonia vocalica. Per esempio:

  • pinnalla (col raggio della bicicletta)
  • talolla (presso la casa)
  • äidillä (sulla madre)= poss. "la madre ha..."
  • vasaralla (col martello)

L'adessivo si utilizza anche in espressioni comuni, benché non siano grammaticalmente codificate come forme in adessivo:

  • nopealla vauhdilla (velocemente, a tutto gas)
  • odottaa ilolla (aspettare felicemente)

Anche tra le espressioni di tempo ve ne sono alcune in cui si utilizza l'adessivo:

  • illalla (di sera)= nom. ilta

Anche in base alle indicazioni dell'ente linguistico finlandese non si può utilizzare l'adessivo da ristorante ('ravintola-adessiivi'), in quanto considerato uno svedesismo:

  • sämpylä kahdella nakilla (un panino con due wurstel) forma raccomandata: sämpylä ja kaksi nakkia

Estone[modifica | modifica wikitesto]

In estone la desinenza dell'adessivo è -l. Per esempio:

  • majal 'in casa'
  • koeral 'nel cane, il cane ha'

Lituano antico[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FI) Leila White, Suomen kielioppia ulkomaalaisille, Finn Lectura, 2008. ISBN 9789517920926