Iisalmi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iisalmi
comune
Iisalmen kaupunki
Iisalmi – Stemma
Localizzazione
Stato Finlandia Finlandia
Provincia Itä-Suomen läänin vaakuna.svg Finlandia orientale
Regione Pohjois-Savo.vaakuna.svg Savo settentrionale
Distretto Savo superiore
Amministrazione
Sindaco Martti Harju
Data di istituzione 1627 (città dal 1891)
Territorio
Coordinate 63°33′40″N 27°11′20″E / 63.561111°N 27.188889°E63.561111; 27.188889 (Iisalmi)Coordinate: 63°33′40″N 27°11′20″E / 63.561111°N 27.188889°E63.561111; 27.188889 (Iisalmi)
Superficie 872,65 km²
Acque interne 109,27 km² (12,52%)
Abitanti 22 187 (2012)
Densità 25,42 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Cartografia

Iisalmi – Localizzazione

Sito istituzionale
Stazione di Iisalmi

Iisalmi (Idensalmi in svedese) è una città finlandese di 22.187 abitanti (dato 2012)[1], situata nella regione del Savo settentrionale.

Il paese copre un'area di 872,65 km² di cui 109,27 km² di acqua. La densità di popolazione è di 29,47 abitanti per km². La lingua parlata è esclusivamente il finlandese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tracce dell'insediamento risalgono al 17esimo secolo quando la città venne fondata a opera della chiesa locale nel 1627. A metà del 18esimo secolo la finlandia era sotto controllo svedese, la quale era in guerra contro la Russia imperiale. L'area di Koljonvirta situata in Iisalmi è ricordata come una dei campi di battaglia di questa guerra, principalmente perché una delle grandi vittorie a opera della Svezia avvennero qui. Comunque sia, la Svezia perse la guerra e fu costretta a cedere la Finlandia all'Impero Russo. Iisalmi fu riconosciuta come città nel 1891.


Economia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante sia un piccolo centro, Iisalmi è sede di alcune principali aziende.

  • Olvi, l'ultima grande e indipendente distilleria di birra finlandese (le altre distillerie finlandesi sono state acquisite da grandi compagnie multinazionali) possiede la sua distilleria e la sede centrale in Iisalmi.
  • Genelec, ditta di alta qualità attiva nella produzione di speaker utilizzati nelle sale di registrazione; ha la propria fabbrica e sede centrale in Iisalmi.
  • Normet, produttrice di sistemi ed equipaggiamenti meccanizzati per lavori sotterranei, ha fabbrica e sede centrale in Iisalmi

Iisalmi dispone anche di una propria stazione ferroviaria sulla rete VR. La linea tra Iisalmi e Oulu è stata elettrificata nel dicembre 2006, a sostituzione dei vecchi treni a Diesel.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Tra i più famosi gruppi musicali originari di Iisalmi vi sono gli Halavatun Papat (lett. "I nonni maledetti"), un gruppo umoristico country-rock.

Jaakko Teppo, uno dei più grandi cantautori finlandesi, è originario di Iisalmi.

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Iisalmi, pur essendo una piccola cittadina ha in programma diversi eventi culturali, di piccola e larga scala.

Uno degli eventi più importanti è Rompepäivät, tradotta come "i giorni della roba vecchia". La gente si riunisce a portare tutti vecchi oggetti inutilizzati, da oggetti di piccola necessità a vecchi trattori, che chiunque può osservare e comprare. Comprese vecchie macchine, camioncini, motociclette, tutte restaurate; di cui buona parte di produzione finlandese. Oltre a ciò la gente approfitta per parlare dei "bei vecchi tempi" o ammirare con nostalgia oggetti relativamente "antichi".

Essendo la città sede di uno dei più grandi produttori finlandesi di birra, all'inizio di luglio si svolge un festival della birra (Oluset).

Inoltre questa regione propone altre bizzarre manifestazioni. All'inizio di maggio c'è una gara di pesca con la mano nel fiume Rajajoki e nella vicina Sonkajärvi si svolgono il campionato mondiale di trasporto delle mogli e il campionato finlandese di corsa delle botti. In un altro villaggio della zona, Pielavesi, ha luogo (solitamente a luglio) il campionato finlandese di lancio dello stivale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Popolazione dei comuni finlandesi al 2012. URL consultato il 28 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Finlandia Portale Finlandia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Finlandia