Hugues Loubenx de Verdalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hugues Loubenx de Verdalle
cardinale di Santa Romana Chiesa
Hugues Loubenx de Verdala Provence.gif
Titolo Cardinale Diacono di Cardinale diacono di Santa Maria in Portico Octaviae
Nato 13 aprile 1531, Loubens
Creato cardinale 15 gennaio 1588 da papa Sisto V
Deceduto 4 maggio 1595, Roma

Hugues Loubenx de Verdalle (Loubens, 13 aprile 1531Roma, 4 maggio 1595) è stato Gran Maestro dell'Ordine di Malta dal 1581 al 1595.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel castello di Loubens, in Guascogna, Hugues Loubenx de Verdalle proveniva da una nobile famiglia originaria di Carcassonne.

Nel 1547 entrò nelle schiere dell'Ordine di Malta e nel 1552 prese parte all'assedio di Zara. Durante l'assedio di Malta, nel 1565, prese il comando dell'artiglieria dell'Ordine, distinguendosi anche come valente soldato. Successivamente fu Gran Priore dell'Ordine a Tolosa e commendatore a Pézenas, sino a quando ricevette l'incarico di ambasciatore dei cavalieri presso la Santa Sede, nel 1579. In quello stesso anno divenne anche Gran Priore della Lingua di Provenza.

Palazzo Verdala

Il 12 gennaio 1582 venne eletto Gran Maestro dell'Ordine di Malta e dal 18 dicembre 1587 venne nominato da papa Sisto V cardinale diacono, nonché membro della flotta pontificia. Diventato gran maestro si impegnò per riformare l'ordine; al contempo fu molto attivo dal punto di vista culturale e, su tale versante, incaricò Jacopo Bosio di scrivere l'Historia Equitum S. Ioannis Hierosolymitani, un'opera storica sulle vicende dell'Ordine.

Il Verdalle è ricordato in particolar modo per aver fatto costruire il casotto di caccia di Boschetto che dal suo nome venne battezzato Palazzo Verdala.

Alla sua morte, avvenuta a Roma nel 1595, venne trasportato a La Valletta, dove venne poi sepolto in un sarcofago nella cripta della concattedrale di San Giovanni.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

Hugues Loubenx de Verdalle non partecipò ad alcuno dei tre conclavi che ebbero luogo durante il suo periodo di cardinalato.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Balì di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Balì di Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Gran Maestro del
Sovrano Militare Ordine di Malta
Successore Blason Ordre Malte 3D.svg
Jean de la Cassiere 15811595 Martin Garzez
Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria in Portico Octaviae Successore CardinalCoA PioM.svg
Ippolito de' Rossi 15881595 Bartolomeo Cesi

Controllo di autorità VIAF: 13471590 LCCN: nb2001078783