Homesick (A Day to Remember)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Homesick
Artista A Day to Remember
Tipo album Studio
Pubblicazione 2 febbraio 2009 Europa
3 febbraio 2009 Stati Uniti
Durata 40 min : 37 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Metalcore[1][2]
Post-hardcore[1][2]
Pop punk[2][3]
Etichetta Victory Records
Produttore Chad Gilbert
A Day to Remember
Formati CD, LP, CD+DVD, download digitale
A Day to Remember - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo
(2010)
Singoli
  1. NJ Legion Iced Tea
    Pubblicato: 27 gennaio 2009
  2. The Downfall of Us All
    Pubblicato: 6 marzo 2009
  3. Have Faith in Me
    Pubblicato: 30 agosto 2009
  4. I'm Made of Wax, Larry, What Are You Made Of?
    Pubblicato: 16 marzo 2010

Homesick è il terzo album in studio del gruppo musicale statunitense A Day to Remember, pubblicato il 2 febbraio 2009 in Europa e il 3 febbraio negli Stati Uniti dalla Victory Records.

Sempre negli Stati Uniti, il 27 ottobre 2009, è stata pubblicata una Special Edition del disco con due tracce bonus.

Successivamente è stata pubblicata una Deluxe Special Edition, comprendente sia il CD in edizione speciale che un DVD contenente un concerto della band in Svizzera[4].

È stato il primo album della band a entrare nella Billboard 200, arrivando alla 21esima posizione[5]. Il brano If It Means a Lot to You, uno dei più celebri della band, nel febbraio 2014 ha raggiunto la somma di 500.000 download nei soli Stati Uniti, ottenendo la certificazione di disco d'oro pur non essendo mai estratto come singolo[6].

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Musiche degli A Day to Remember. Testi di Jeremy McKinnon, eccetto dove indicato.

  1. The Downfall of Us All – 3:26
  2. My Life for Hire – 3:33
  3. I'm Made of Wax, Larry, What Are You Made Of? (feat. Mike Hranica) – 3:00
  4. NJ Legion Iced Tea – 3:31
  5. Mr. Highway's Thinking About the End – 4:15
  6. Have Faith in Me – 3:08 (Jeremy McKinnon, Jason Lancaster)
  7. Welcome to the Family (feat. Vincent Bennett) – 3:00
  8. Homesick – 3:56
  9. Holdin' It Down for the Underground – 3:23
  10. You Already Know What You Are – 1:27
  11. Another Song About the Weekend – 3:45
  12. If It Means a Lot to You (feat. Sierra Kusterbeck) – 4:03
Tracce bonus nella Special Edition
  1. Homesick (Acoustic) – 4:07
  2. Another Song About the Weekend (Acoustic) – 3:42
DVD nella Deluxe Special Edition
  1. The Downfall of Us All (Live in Switzerland) – 3:55
  2. Fast Forward to 2012 (Live in Switzerland) – 1:46
  3. My Life for Hire (Live in Switzerland) – 3:37
  4. The Danger in Starting a Fire (Live in Switzerland) – 3:56
  5. Mr. Highway's Thinking About the End (Live in Switzerland) – 3:58
  6. I'm Made of Wax, Larry, What Are You Made Of? (Live in Switzerland) – 3:20
  7. A Shot in the Dark (Live in Switzerland) – 4:23
  8. You Should Have Killed Me When You Had the Chance (Live in Switzerland) – 3:39
  9. The Plot to Bomb the Panhandle (Live in Switzerland) – 4:44

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti
  • Mike Hranica – voce in I'm Made of Wax, Larry What Are You Made of?
  • Vincent Bennett – voce in Welcome to the Family
  • Sierra Kusterbeck – voce in If It Means a Lot to You
  • Dave Guynn – armonica in If It Means a Lot to You
Produzione

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica
di fine anno
(2009)
Posizione
Stati Uniti (hard rock)[5] 50
Stati Uniti (independent)[5] 17

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Homesick in Allmusic, All Media Network. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  2. ^ a b c A Day to Remember - Homesick, Sputnikmusic.com, 4 febbraio 2009. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  3. ^ Album Review: A Day To Remember - Homesick, Alterthepress.com. URL consultato il 21 settembre 2013.
  4. ^ A Day to Remember - Homesick Deluxe Special Edition, Victoryrecords.com. URL consultato il 27 luglio 2012.
  5. ^ a b c d e f g h A Day to Remember - Chart history, Billboard. URL consultato il 25 aprile 2013.
  6. ^ Gold & Platinum Searchable Database, RIAA. URL consultato il 30 maggio 2014.
  7. ^ UK Chart Log - D, Zobbel.de. URL consultato il 25 luglio 2012.