Guta d'Asburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guta, regina di Boemia.
Ducato d'Austria (1273-1438)
Casa d'Asburgo
Arms of the Archduchy of Austria.svg

Rodolfo I (1240-1291),
imperatore (1273-1291)
Figli
Alberto I (1282-1308),
imperatore (1298-1308)
Federico I (1308-1330),
re di Germania (1325-1330)
Alberto II (1330-1358)
Figli
Rodolfo IV (1358-1365)
Alberto III (1365-1395)
Figli
Alberto IV (1395-1404)
Alberto V (1438-1439)
(Alberto II imperatore)
Modifica

Guta d'Asburgo (Rheinfelden, 13 marzo 1271Praga, 18 giugno 1297) fu regina di Boemia dal 1285 alla morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ultima figlia del conte Rodolfo d'Asburgo (poi imperatore Rodolfo I) e della sua prima moglie Gertrude von Hohenberg, all'età di 7 anni venne promessa in moglie, con un accordo con la regina di Boemia Cunigunda von Halitsch, vedova di Ottocaro II, al figlio Venceslao II. Il matrimonio ebbe luogo nel 1285 a Eger, ma la nuova regina si trasferì a Praga solo due anni più tardi.

Guidata dalla famiglia, acquisì una notevole influenza sul giovane sovrano e incoraggiò i suoi propositi di espansione in Slesia e in Polonia. Dal matrimonio con Venceslao nacquero dieci figli, ma solo quattro sopravvissero, Václav e le femmine Anna, Elisabetta e Margherita: sia Anna sia Elisabetta sarebbero diventate regine di Boemia.

Guta introdusse nella corte boema le usanze tedesche e occidentali, in particolare la cavalleria, proseguendo quindi il processo di apertura della Boemia al mondo occidentale avviato da Cunegonda di Svevia, moglie del predecessore di Venceslao II, il nonno Venceslao I, fino a fare di Praga uno dei più importanti centri culturali della Mitteleuropa.

Si adoperò affinché vi fosse una riconciliazione fra il fratello, il duca d'Austria Alberto I d'Asburgo, e il marito, e i due cognati in effetti per alcuni anni strinsero un'alleanza che resistette fino all'invasione della Boemia da parte di Alberto, poco tempo prima della morte di Venceslao (1304).

La regina giocò quindi un ruolo non secondario nella politica estera del Regno di Boemia. Venne incoronata nel 1297, e morì il 18 giugno di quello stesso anno nel dare alla luce la figlia Guta.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Da Venceslao Guta ebbe dieci figli:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84250986 LCCN: no96035117