Guido di Toscana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guido di Toscana, o di Lucca, o di Tuscia (VIII secolo929), conte e duca di Lucca, fu marchese di Toscana dall'915 all'929.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Guido (anche Wido) fu conte (comites) e duca (dux) di Lucca, nel 919, alla morte di suo padre Adalberto II di Toscana, diventò margravio di Toscana, incarico che mantenne fino alla propria morte avvenuta nel 929.

Prima di essere incoronato margravio, fino al 916, fu sotto la reggenza di sua madre Berta, figlia di Lotario II di Lotaringia.

Tenne la corte a Mantova attorno al 920. Nel 924 o 925, diventò il secondo marito di Marozia, senatrix patricia Romanorum. Ebbe una figlia, Theodora (or Bertha), e probabilmente altri figli. Tra questi Adalberto III[1], visconte nel 940, che possedeva titolo di "marchese d'Italia". Fu il padre di Oberto I, conte palatino e conte di Luni.

Guido fu succeduto sul trono della Toscana da suo fratello Lamberto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luciano Chiappini, Gli Estensi, Varese, 1988.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Luciano Chiappini, Gli Estensi, Varese, 1988. (ISBN non esistente).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Margravio di Toscana Successore
Adalberto II di Toscana 915-929
Lamberto di Toscana