Grotte Celoni (metropolitana di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitane Italia.svg Grotte Celoni
Station of Line C Metro in Rome Grotte Celoni.jpg
La stazione nel 2014
Stazione della metropolitana di Roma
Gestore ATAC
Inaugurazione 2014
Stato In uso
Linea Linea C
Localizzazione Roma, quartiere Grotte Celoni, Municipio VI
Tipologia Stazione in superficie, passante
Interscambio Autolinee urbane e interurbane
Dintorni Villaggio Breda
Tor Bella Monaca
Mappa di localizzazione: Roma
Grotte Celoni
Grotte Celoni
Metropolitane del mondo

Coordinate: 41°51′45.6″N 12°38′45.95″E / 41.862666°N 12.646096°E41.862666; 12.646096

La stazione di Grotte Celoni è una stazione della linea C della metropolitana di Roma. Originariamente parte della linea ferroviaria Roma-Fiuggi-Frosinone, a seguito della chiusura di quest'ultima fu oggetto di una profonda ristrutturazione.

La stazione si trova nella frazione romana di Grotte Celoni, tra le zone di Torre Angela e Torre Gaia, lungo la via Casilina in prossimità di un capolinea autobus regionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il fabbricato viaggiatori con l'ufficio movimento visto dal piazzale nel 1979
La stazione negli anni '70 vista dall'alto

La prima stazione di Grotte Celoni venne inaugurata il 2 giugno 1916 nella tratta da Roma a Genazzano[1]; questa era posta sull'originario tracciato a binario unico della ferrovia SFV per Frosinone.

Il nuovo impianto fu inaugurato in concomitanza con il raddoppio del tracciato tra Centocelle e Grotte Celoni, nel 1940[2].

Nella seconda metà degli novanta la stazione subì una profonda ristrutturazione. Infatti in precedenza la sua configurazione era molto differente: i binari erano allo stesso livello del fabbricato viaggiatori ed erano dotati di banchine. A seguito di questa ristrutturazione il fabbricato viaggiatori venne chiuso e tutto il piano binari ribassato e vennero costruite delle nuove pensiline moderne ed anche una passerella sopra a queste. Già nel 1996 erano iniziati i lavori per la grande pensilina centrale e, a seguito della sua costruzione vennero dismessi i binari 4, 5 e 6.

Lavori di trasformazione[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è stata chiusa il 7 luglio 2008 a causa dei lavori di trasformazione necessari per l'inclusione del tratto terminale della Roma-Pantano nella linea C. L'apertura definitiva era inizialmente prevista per l'11 ottobre 2014[3], ma a causa di problemi ad alcuni impianti lungo la linea l'attivazione è avvenuta il 9 novembre[4][5].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, nel 1976 posta alla progressiva chilometrica 13+226[6], dispone di un fabbricato viaggiatori, chiuso al pubblico e tagliato fuori dall'impianto vero e proprio, di 5 binari di cui tre tronchi in direzione Frosinone e di 3 ampie banchine al servizio dei suddetti binari. In passato disponeva, oltre al fabbricato viaggiatori, di un piccolo fabbricato per i servizi igienici. Davanti al fabbricato passeggeri vi era la sala dei dirigenti movimento, inutilizzata dall'inizio dei lavori di trasformazione degli anni 2000[7].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma
Linea C 
Metropolitana di Roma B.svg White dot.svg  Fori Imperiali In costruzione
White dot.svg  Amba Aradam-Ipponio In costruzione
Metropolitana di Roma A.svg White dot.svg  San Giovanni In costruzione
White dot.svg  Lodi In costruzione
White dot.svg  Pigneto In costruzione
White dot.svg  Malatesta In costruzione
White dot.svg  Teano In costruzione
White dot.svg  Gardenie In costruzione
White dot.svg  Mirti In costruzione
Ferrovia Roma-Giardinetti.svg White dot.svg  Parco di Centocelle
Ferrovia Roma-Giardinetti.svg White dot.svg  Alessandrino
Ferrovia Roma-Giardinetti.svg White dot.svg  Torre Spaccata Parcheggio di scambio
Ferrovia Roma-Giardinetti.svg White dot.svg  Torre Maura
Ferrovia Roma-Giardinetti.svg White dot.svg  Giardinetti Parcheggio di scambio
White dot.svg  Torrenova Parcheggio di scambio
White dot.svg  Torre Angela Parcheggio di scambio
White dot.svg  Torre Gaia
White dot.svg  Grotte Celoni Parcheggio di scambio
White dot.svg  Due Leoni-Fontana Candida Parcheggio di scambio
White dot.svg  Borghesiana Parcheggio di scambio
White dot.svg  Bolognetta Parcheggio di scambio
White dot.svg  Finocchio Parcheggio di scambio
White dot.svg  Graniti
White dot.svg  Monte Compatri-Pantano Parcheggio di scambio

La stazione dispone di:

  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926 su Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  2. ^ La storia - Ferrovia Roma-Fiuggi
  3. ^ Metro C, al via l'11 ottobre tratta Pantano-Centocelle
  4. ^ Metro C, l'annuncio del ministero dei Trasporti: "Salta l'inaugurazione fissata per l'11 ottobre" su la Repubblica (Roma), 10 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  5. ^ Metro C, apre la Pantano-Centocelle, folla di curiosi: «Oggi è un evento» su Il Messaggero, 9 novembre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  6. ^ Formigari, Muscolino (2004), p. 365.
  7. ^ Si veda il file Grotte Celoni 1979.jpg.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Formigari e Piero Muscolino, Tram e filobus a Roma. Storia dalle origini, Calosci, 1999.
  • Vittorio Formigari e Piero Muscolino, Le tramvie del Lazio: storia dalle origini, Calosci, 2004.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Stazione precedente Linea C Stazione successiva Capolinea
Monte Compatri-Pantano TriangleArrow-Left.svg Due Leoni-Fontana Candida Pfeil links.svg Grotte Celoni Pfeil rechts.svg Torre Gaia TriangleArrow-Right.svg Parco di Centocelle