Gregorio di Nona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gregorio di Nona
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Nona
Vescovo di Scardona
Nato IX secolo
Deceduto X secolo

Gregorio di Nona (in croato: Grgur Ninski; Nona, IX secoloNona, X secolo) è stato un vescovo cattolico croato.

Statua di Gregorio di Nona a Spalato, opera di Ivan Meštrović del 1929.

Nel X secolo si oppose alle decisioni del Papa sulla Chiesa croata in merito all'uso della lingua latina nella liturgia locale, dopo il 925. Gregorio tradusse il messale del rito romano in lingua slava, adottando l'alfabeto glagolitico. La sua iniziativa costituì un importante passo per l'evoluzione della lingua croata e favorì la diffusione nel cristianesimo nel Regno di Croazia.

Nel 925 il Papa organizzò un sinodo a Spalato per stabilire se Tomislao I avesse diritto di sovranità anche sui territori della diocesi di Nona. Al sinodo di Spalato i fautori del vescovo romano Gregorio di Nona furono sconfitti e la diocesi fu annessa a quella di Spalato. Fu anche vietato l'uso della lingua slava nella liturgia, che doveva esser sostituito ovunque dal latino. Ciononostante sembra che il glagolitico continuò ad essere usato fino al XIV secolo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]