Girolamo Serra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Girolamo Serra (Genova, 1761Genova, 1837) fu un politico e storico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma della nobile famiglia Serra

Girolamo Serra nacque a Genova da una ricca famiglia nobile. A conclusione del corso di studi di storia all'Università di Genova il marchese Girolamo Serra venne scelto come rappresentante della Repubblica di Genova dal doge Giacomo Maria Brignole dopo che in seguito alla rapina ed uccisione da parte di banditi, tra Novi ed Alessandria, di cittadini francese Napoleone aveva incolpato di tali delitti il Senato Ligure e aveva chiesto un fortissimo risarcimento di denaro oltre alla fortezza di Gavi e la strada della Bocchetta causandone la guerra e la fine della Repubblica di Genova con la nascita della Repubblica Ligure. Durante la Repubblica Ligure e l'Impero Francese si ritirò a vita privata e il 26 aprile 1814 divenne Presidente del Governo Provvisorio della Repubblica di Genova, carica che mantenne fino al 26 dicembre 1814 quando, secondo il Congresso di Vienna, la Repubblica di Genova doveva passare al Regno di Sardegna di Vittorio Emanuele I di Savoia, così abbandono il governo e si ritiró nuovamente a vita privata. Alla salita al trono di Carlo Alberto venne chiamato a far parte della Regia Disputazione di Storia Patria, e accettó il compito. La sua opera principale è la Storia dell'Antica Liguria e di Genova in 4 volumi. Inoltre insegnò anche all'Università di Genova, morì a Genova nel 1837.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Capo del Governo provvisorio della Repubblica di Genova Successore Genova-Stemma.png
Giacomo Maria Brignole, come Doge (1797) 1815 Titolo soppresso