Giovenale di Narni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Giovenale di Narni
San Giovenale nel trittico di Masaccio
San Giovenale nel trittico di Masaccio

Vescovo e martire

Nascita  ?
Morte  ?
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 3 maggio
Patrono di Fossano e Narni

Giovenale di Narni (... – IV secolo) fu il primo vescovo di Narni ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Tavola con San Giovenale vescovo

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu di origine africana e, ordinato da papa Damaso I, fu primo vescovo di Narni.

Fu trovata un'opera detta Vita, scritta dopo il VII secolo, di scarso valore storico.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Alla morte, fu sepolto nella Porta Superiore della città, sulla via Flaminia. Il sepolcro, attribuito al successore Massimo, si conserva nella cattedrale di Narni. Nel IX secolo il corpo fu trafugato insieme a quello di altri santi, di San Cassio di Narni e Santa Fausta e trasportato a Lucca. Fu poi restituito a Narni.

Viene ricordato il 3 maggio unito a tre martiri della via Nomentana. Viene ricordato primo vescovo di Narni martire e patrono di Fossano e Narni dove, in suo onore, la seconda domenica di Maggio si tiene la Corsa all'anello.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Narni Successore BishopCoA PioM.svg
Giovenale fu il primo 369 - 376 Massimo
376 - 416