Gempylidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gempilidi
Ruvettus pretiosus.jpg
Ruvettus pretiosus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Gempylidae
Generi
  • 16 (vedi testo)

I Gempilidi (Gempylidae) sono una delle molte famiglie dell'ordine dei Perciformi. Le specie della famiglia sono note col nome di «sgombri serpente» o «escolar».

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presentano le mascelle inferiori sporgenti, con denti vomerini di aspetto temibile[1]. La prima dorsale è doppia e talvolta si osservano alcune pinnule dietro le dorsali e l'anale. In due generi, da ogni lato del corpo, corre una duplice linea laterale. Benché somiglianti agli Scombridi più sottili, mancano sempre della carena ai lati della coda, che è presente in questi. Le loro carni sono generalmente oleose e perciò poco apprezzate come cibo, anche se talvolta vengono consumate. Una delle specie più diffuse è il ruvetto, Ruvettus pretiosus, lungo 1,8 metri, che s'incontra in tutte le acque a circa 800 metri di profondità. La specie più grande della famiglia, lo snoek (Thyrsites atun), cresce fino a 2 metri.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Carnivori e rapidi nuotatori, s'incontrano dappertutto nelle acque salate tropicali e temperate, solitamente in profondità, a eccezione di alcune specie che vivono presso la superficie. Nel mar Mediterraneo è presente solo la specie Ruvettus pretiosus.

Specie[modifica | modifica sorgente]

La famiglia comprende 24 specie suddivise in 16 generi:

In passato veniva classificato tra i Gempilidi anche l'escolar pinnalunga (Scombrolabrax heterolepis), attualmente classificato in una famiglia a parte, gli Scombrolabracidi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Johnson, G.D. & Gill, A.C. in Paxton, J.R. & Eschmeyer, W.N. (a cura di), Encyclopedia of Fishes, San Diego, Academic Press, 1998, p. 190, ISBN 0-12-547665-5.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci