Gallicrex cinerea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gallicrex)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gallorallo acquaiolo
Gallicrex cinerea -Basai Wetlands, near Gurgaon, Haryana, India-8.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Gallicrex
Blyth, 1852
Specie G. cinerea
Nomenclatura binomiale
Gallicrex cinerea
(J. F. Gmelin, 1789)

Il gallorallo acquaiolo (Gallicrex cinerea J. F. Gmelin, 1789), unica specie del genere Gallicrex Blyth, 1852, è un uccello della famiglia dei Rallidi originario della regione orientale[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Un esemplare immaturo.

Il gallorallo acquaiolo ha un corpo appiattito lateralmente che gli consente di spostarsi con facilità tra i canneti o il sottobosco. Ha lunghe dita e una coda breve.

I maschi adulti misurano circa 43 cm di lunghezza e pesano 476-650 g[3]. Al di fuori della stagione della nidificazione presentano sommità del capo di colore marrone scuro, regioni superiori di colore marrone-nerastro miste a zone color camoscio, testa e collo marrone-camoscio, mento e gola biancastri, regioni inferiori marrone-camoscio chiaro ricoperte da sottile striature più scure, iride gialla, becco e scudo frontale giallastri e zampe e piedi marrone-verdastri. All'epoca della cova, invece, il piumaggio diviene quasi completamente nerastro, a eccezione del sottocoda, color camoscio e segnato da sottili strisce nere; il becco assume una tonalità gialla più accesa e la placca frontale, divenuta rossa, si prolunga in un'appendice carnosa e cornea, rivolta obliquamente all'indietro. Durante questo periodo anche l'iride, le zampe e i piedi sono rossi.

Le femmine sono pressoché identiche ai maschi non riproduttivi, ma sono molto più piccole: misurano circa 36 cm di lunghezza e pesano 298-434 g[3]. I pulcini, come quelli di tutti i Rallidi, sono ricoperti da un fitto piumino nero.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il gallorallo acquaiolo vive nelle paludi dell'Asia meridionale, da India, Pakistan e Sri Lanka fino a Cina meridionale, Giappone, Filippine e Indonesia. In gran parte dell'areale ha abitudini stanziali, ma gli esemplari presenti nelle zone più settentrionali, come quelli del nord della Cina e della Corea, si spostano verso sud in inverno.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Il gallorallo acquaiolo è una creatura piuttosto riservata, ma talvolta si spinge anche in zone aperte. È un uccello rumoroso, che fa udire spesso il suo forte richiamo, specialmente all'alba e al tramonto.

Va in cerca di cibo immergendo il becco nel fango o nelle acque poco profonde, ma per localizzare le prede fa anche affidamento sulla vista. Si nutre prevalentemente di insetti, piccoli pesci e semi.

Costruisce il proprio nido sul terreno, tra la vegetazione palustre, ove depone 3-6 uova.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Gallicrex cinerea in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.
  3. ^ a b CRC Handbook of Avian Body Masses by John B. Dunning Jr. (Editor). CRC Press (1992), ISBN 978-0-8493-4258-5.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli