Funicolare di Mondovì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Funicolare di Mondovì
Punto di incrocio scendendo a valle
Punto di incrocio scendendo a valle
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Mondovì
Dati tecnici
Tipo funicolare
Stato attuale In uso
Apertura 1886
Percorso
Stazione a valle Rione Breo
Stazione a monte Rione Piazza
Tempo di percorrenza 2:30 minuti
Lunghezza 544,6 m
Dislivello 137 m
Trasporto a fune

La funicolare di Mondovì è un impianto di funicolare costruito nel 1886 per collegare il quartiere di Breo e quello di Piazza della città di Mondovì.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo impianto di funicolare a contrappeso d'acqua, progettato e gestito dall'ingegnere Alessandro Ferretti, venne inaugurato il 12 ottobre 1886.

Nell'estate del 1888 l'esercizio della funicolare, unitamente a quello della tranvia Mondovì-San Michele, venne acquisito dalla Società Monregalese per Opere Pubbliche (SMOP), costituitasi allo scopo a Mondovì.

L'esercizio ebbe varie sospensioni nel tempo per problemi di manutenzione o di modifica fino alla trasformazione a trazione elettrica avvenuta il 23 dicembre 1926. A causa del calo di utenza ma soprattutto per la inderogabilità di costosi lavori per adeguarsi alle nuove normative di sicurezza venne chiusa provvisoriamente a partire dal 24 dicembre 1975. La ricostruzione iniziata nel 1998 si concluse con l'inaugurazione il 16 dicembre 2006[1].

Dati tecnici[modifica | modifica sorgente]

  • N. vetture: 2
  • Durata corsa: 141 secondi
  • Lunghezza : 544,6 metri
  • Dislivello: 137 m
  • Pendenza massima: 260 per mille

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Claudio Dutto, La funicolare di Mondovì, in iTreni, n. 290/2007, pp. 26-31.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]