Francesco Cascioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Cascioli (Roma, 5 novembre 1953Cassino, 22 agosto 2010) è stato un giornalista, scrittore e illustratore italiano, esperto e docente di comunicazione.

Dopo una laurea in filosofia, conseguita a Roma nel 1976, con una tesi ad indirizzo storico, si dedica al giornalismo. Nel 1977 è tra i fondatori della rivista satirica "Il Male", per cui realizza tutti i famosi fotomontaggi. In seguito lavora come illustratore - realizzando copertine per L'espresso e Famiglia cristiana - e autore satirico - Tango, Satyricon, Cuore. Nel 2009 è tra i fondatori della rivista satirica di giornalismo a fumetti "Mamma!"

Nel 1985 crea, in coppia con il disegnatore Bruno D'Alfonso il fumetto "Ciacci".

Ha collaborato come autore a diversi programmi tv, tra cui "Magazine tre", "Va Pensiero", "Carramba che sorpresa".

Poco prima di morire scriveva su varie testate del gruppo Focus e forniva consulenze sul posizionamento nei motori di ricerca. Collaborava inoltre con Stefano Marsiglia, il disegnatore Marcello Busetta, il professore Fabiano Petricone, il vignettista Paolo Moriconi e il giornalista Carlo Gubitosa, che gli ha dedicato uno dei capitoli del libro Elogio della Pirateria.

Muore a Cassino, dopo una lunga malattia, all'età di 57 anni.[1][2]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1], Il ricordo di Cascioli sul sito della rivista "Mamma!"
  2. ^ [2], Articolo apparso su 'L'unione Sarda'.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie