Fistularia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Fistularia
Cornetfish in Kona Hawaii.jpg
Fistularia commersonii
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Syngnathiformes
Famiglia Fistulariidae
Genere Fistularia
Linnaeus, 1758
Specie
Fistularia commersonii

Fistularia è un genere di pesci ossei marini appartenenti all'ordine Syngnathiformes. È l'unico genere della famiglia Fistulariidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie del genere sono presenti in tutti gli oceani limitatamente alle fasce tropicali. Fistularia commersonii a seguito della migrazione lessepsiana si è stabilmente insediata nel mar Mediterraneo sia orientale che occidentale.[1]

Sono presenti sia nelle acque basse del piano infralitorale che nel piano circalitorale e si incontrano su substrati di qualunque tipo anche se sono comuni soprattutto sui fondi duri e nelle barriere coralline.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto di questi pesci è assolutamente caratteristico: allungatissimo e molto sottile, con mascelle riunite a tubo, anch'esse molto allungate. Non c'è un barbiglio sul mento al contrario di molti altri Syngnathiformes. Le pinne dorsale e anale sono arretratissime, piccole e simmetriche tra loro. Le pinne ventrali sono inserite molto indietro, oltre la metà del corpo. La pinna caudale è forcuta e porta al centro un filamento allungato. Gli occhi sopo piuttosto grandi. Le scaglie sono assenti o ridotte a piccoli e radi tubercoli.

Sono tra i signatiformi più grandi, alcune specie superano i 2 metri di lunghezza.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Spesso gregari i Fistulariidae sono predatori all'aspetto che cacciano di solito tra i coralli dei reef. Si nutrono di pesciolini, crostacei, molluschi cefalopodi, ecc.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende quattro specie[2]:

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

L'interesse economico di questi pesci è limitatissimo e solo locale. Sono comunque commestibili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Golani D, Azzurro E, Corsini-Foka M, Falautano M, Andaloro F, Bernardi G, Genetic bottlenecks and successful biological invasions: the case of a recent Lessepsian migrant in Biol Lett. 2007; 3(5): 541–545.
  2. ^ Fish Identification

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci