Finlandia (Sibelius)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Finlandia
Finlandia première édition.gif
frontespizio della prima riduzione di Finlandia per pianoforte a 4 mani, 1902
Compositore Jean Sibelius
Tipo di composizione poema sinfonico
Numero d'opera op.26 n.7
Epoca di composizione 1899
Durata media 8 min.
Organico

2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 3 trombe, 3 tromboni, tuba, percussioni, arpa, archi

Finlandia op.26 n.7 è un poema sinfonico del compositore finlandese Jean Sibelius, scritto per festeggiare l'indipendenza del Granducato di Finlandia dalla Russia, nel 1899. L'indipendenza della Finlandia dalla Russia è stato un tema molto sentito soprattutto alla fine del XIX sec. tanto che il poema sinfonico Finlandia è stato usato molte volte come simbolo di tale volontà di irredentismo.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Si compone di un unico movimento suddiviso in diverse sezioni; quella iniziale è particolarmente impetuosa e dai toni cupi, ne segue una più ritmica e solenne, mentre verso la fine compare una melodia lenta in seguito divenuta molto famosa e ribattezzata Finlandia-hymni. Per questa melodia sono state scritte delle parole per opera dello scrittore Veikko Antero Koskenniemi nel 1941. Per la bellezza e la popolarità acquisita da tale inno, nel 2001 il parlamento finlandese ha presentato una mozione per trasformarlo in inno nazionale (che attualmente è Maamme), anche se la richiesta è stata poi respinta.

Fortuna di Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del tempo i temi contenuti in "Finlandia" sono stati utilizzati in diversi modi: il Finlandia-hymni è diventato una canzone cristiana (Be Still, My Soul)[1] ed è stato per breve tempo l'inno della repubblica indipendente del Biafra (Land of the rising sun).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Testo dell'inno cristiano

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]