Eruca vesicaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Eruca sativa)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rucola
Arugula.jpg
Eruca sativa
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Capparales
Famiglia Brassicaceae
Genere Eruca
Specie E. vesicaria
Classificazione APG
Ordine Brassicales
Famiglia Brassicaceae
Nomenclatura binomiale
Eruca vesicaria
(L.) Cav.
Sinonimi

Eruca sativa Mill.
Eruca vesicaria ssp. sativa (P.Mill.) Thellung]
Brassica eruca (L.)
Eruca eruca (L.) Aschers & Graebn
Raphanus eruca (L.) Crantz

Nomi comuni

aruca, erba ruga, gruritta,
rucola, rughetta

La ruchetta (in usi regionali rughetta) o rucola, o anche ruca (Eruca vesicaria (L.) Cav.), è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae).[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La rucola è originaria dell'area del bacino del Mediterraneo e dell'Asia centro-occidentale. Oggi è coltivata anche in altre parti del mondo.

Cresce fino agli 800 m s.l.m., in terreni fertili e sabbiosi.

Proprietà ed usi[modifica | modifica sorgente]

Le foglie sono state scoperte in un paesino di Bologna a scopo culinario e apprezzate per il loro sapore deciso. È tipico l'uso dell'insalata di rucola come contorno, inoltre si può utilizzare anche per realizzare un pesto (condimento per la pasta)[2]. Anche i semi possono essere usati per esempio per sostituire i semi di senape in ambito domestico, o per ricavarne un olio dal gusto gradevole[3].

Piante simili[modifica | modifica sorgente]

Viene chiamata rughetta anche la rughetta selvatica (Diplotaxis tenuifolia (L.) DC.), una piantina perenne dal sapore molto simile[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eruca vesicaria in The Plant List. URL consultato il 25 marzo 2013.
  2. ^ Pesto di rughetta mandorle e pinoli - GlocalTaste.com
  3. ^ a b Maria Luisa Sotti, Maria Teresa della Beffa, Le piante aromatiche. Tutte le specie più diffuse in Italia, Milano, Editoriale Giorgio Mondadori, 1989, ISBN 88-374-1057-3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica