Elodea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Elodea
Elodea canadensis2 ies.jpg
Elodea Canadensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Alismatales
Famiglia Hydrocharitaceae
Genere Elodea
Specie Elodea canadensis

L'Elodea (Elodea canadensis) è una pianta acquatica della famiglia delle idrocaritacee. Vive nell'acqua dolce completamente sommersa, per cui viene spesso scambiata per un'alga; alla fioritura emergono infatti solo i piccoli fiori, in laghi e fiumi tranquilli. È caratterizzata da fusti carnosi, di colore verde, flessibili, lunghi fino a 3-4 metri con numerose e piccole foglie sessili.

Numerosi stoloni di Elodea

L'Elodea è anche chiamata "erbaccia acquatica" perché spesso infestante; la sua crescita e proliferazione è particolarmente incentivata da acque ricche di nutrienti; inoltre riesce a svilupparsi sia nelle acque più basse che in quelle profonde, e addirittura è in grado di vivere anche non radicata, fluttuando sulla superficie. Un altro nome, più antico e tuttora usato in Nord America, è anacharis[1][2].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La pianta è solitamente conservata in acquari innestata sul fondo, per sopravvivere necessita di essere collocata in un luogo piuttosto luminoso, in quanto non ama le oscure profondità. Vive anche in acque non temperate poiché è originaria dei corsi d'acqua del Nord America e può essere facilmente moltiplicata separandone gli stoloni.

Ruolo ecologico ed utilizzi[modifica | modifica sorgente]

L'erbaccia acquatica è un anello fondamentale dell'ecosistema dei laghi; costituisce l'habitat per numerosi invertebrati e alcune specie di pesci vi trovano riparo in età giovanile. L'Elodea è spesso utilizzata come ornamento per fondali di acquari. Data l'elevata carnosità delle affusolate foglie, essa si presta all'utilizzo di laboratorio per osservare, al microscopio, le cellule vegetali, e, in particolare i cloroplasti. La tribù indiana degli Irochesi la utilizzava come droga.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://books.google.it/books?id=XeIiPb6YfVEC&pg=PA211&dq=%22Anacharis%22+elodea&hl=it&sa=X&ei=xz-OUcLxBKiL4ASU7YCIDA&ved=0CEAQ6AEwAg#v=onepage&q=%22Anacharis%22%20elodea&f=false
  2. ^ http://books.google.it/books?id=EOnYYq1ushsC&pg=PA226&dq=%22Anacharis%22+elodea&hl=it&sa=X&ei=xz-OUcLxBKiL4ASU7YCIDA&ved=0CDoQ6AEwAQ#v=onepage&q=Anacharis&f=false

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica