Edvige del Palatinato-Sulzbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edvige del Palatinato-Sulzbach.

Maria Edvige Augusta del Palatinato-Sulzbach (Sulzbach, 15 aprile 1650Amburgo, 23 novembre 1681) è stata contessa del Palatinato-Sulzbach e, a seguito di matrimonio, dapprima arciduchessa d'Austria-Tirolo e quindi duchessa consorte di Sassonia-Lauenburg.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Edvige era figlia del duca e conte palatino Cristiano Augusto del Palatinato-Sulzbach (1622-1708) e di sua moglie Amalia (1615-1669), figlia del conte Giovanni VII di Nassau-Siegen.

Sposò per procura, il 3 giugno 1665 nella cappella di corte di Sulzbach, l'arciduca Sigismondo Francesco d'Austria-Tirolo (1630-1665), che dopo la morte di suo fratello Ferdinando Carlo aveva rinunciato al suo stato clericale. Lo sposo, tuttavia non sopravvisse sino alla consumazione delle nozze: s'ammalò gravemente e morì ad Innsbruck, dodici giorni dopo il matrimonio mentre era in cammino per incontrare la sposa in viaggio verso il Tirolo.

In seconde nozze sposò il 9 aprile 1668 a Sulzbach il duca Giulio Francesco di Sassonia-Lauenburg (1641-1689). In quest'occasione il padre fece erigere un monumento commemorativo in pietra nella chiesa parrocchiale di Sulzbach.

Dopo il suo primo matrimonio le era stata accordata una somma annua di 20.000 fiorini, ma il suo secondo marito s'accordò con la corte imperiale di modo che ottenesse invece una somma forfettaria.

È sepolta ad Ostrov.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Dal suo matrimonio con Giulio Francesco nacquero tre figlie:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Theologische Quartalschrift, Band 50, H. Laupp, 1868, S. 106 Digitalisat
  • Johann Samuel Ersch: Allgemeine Encyclopädie der Wissenschaften und Künste, 2. Sektion, 28. Teil, J. f. Gleditsch, 1851, S. 363

Controllo di autorità VIAF: 47688008

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie