Diga di Malpasset

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diga di Malpasset
Diga di Malpasset
La diga di Malpasset nel 1988
Stato Francia Francia
Regione Flag of Provence Alpes Cote d Azur.png Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Dipartimento Blason département fr Var.svg Var
Fiume Reyran
Uso irrigazione
Inaugurazione 1954
Tipo ad archi semplice
in calcestruzzo
Volume del bacino 50 milioni di
Coordinate 43°30′43.48″N 6°45′23.4″E / 43.512078°N 6.7565°E43.512078; 6.7565
Mappa di localizzazione: Francia
Dighe presenti su Wikipedia

Coordinate: 43°30′43.48″N 6°45′23.4″E / 43.512078°N 6.7565°E43.512078; 6.7565

La diga di Malpasset era uno sbarramento artificiale costruito a circa 7 km da Fréjus, sul torrente Reyran, nel dipartimento del Varo. La diga si ruppe causando un'inondazione che ha provocato la morte di 421 persone. I danni ammontarono a 68 milioni di dollari USA.

Collasso della diga[modifica | modifica sorgente]

Disastro del Frejus
Stato Francia Francia
Luogo Diga di Malpassent, loc. Malpassent, Fréjus
Data 2 dicembre 1959
21:13
Tipo Disastro industriale
Morti 421
Danni 68 milioni di $
Motivazione Forti piogge causarono il crollo della diga

Il cedimento avvenne alle 21:13 del 2 dicembre 1959. 50 milioni di metri cubi di acqua scesero a valle a una velocità di 70 km/h, con un'onda di piena alta circa 40 metri. L'onda distrusse l'abitato di Malpasset, dove si lamentò la quasi totalità delle 421 vittime ufficialmente censite; 20 minuti dopo il crollo della diga, l'onda arrivò a Frejus. L'indagine si concluse attribuendo il crollo alla cattiva qualità del calcestruzzo impiegato nella costruzione della diga, completata e posta in esercizio solo 10 anni prima, in particolare alla sua disomogeneità. Ulteriore concausa furono le violente piogge abbattutesi nei giorni precedenti l'evento sulla Costa Azzurra; le cui acque piovane ebbero infatti modo di infiltrarsi sotto le fondazioni poiché le rocce sulle quali queste insistevano si rivelarono permeabili assai più di quanto stimato allorché furono condotte le sommarie indagini geologiche preliminari che risultano dagli atti giudiziari. Si tratta della più grave catastrofe dovuta a bacini idraulici artificiali e al loro esercizio che abbia mai interessato la Francia.

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

L'obiettivo della diga - costruita con la tecnica dell'arco semplice - era quello di permettere l'irrigazione della piana nella zona di Frejus, accumulando le acque del torrente Reyan, normalmente a secco durante l'inverno. Il progetto si deve ad André Coyne mentre il primo invasamento fu condotto nel 1954.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

  • Tecnica costruttiva: arco semplice
  • Lunghezza della volta: 222 m
  • Spessore a coronamento: 1,5 m
  • Spessore alla base: 6,82 m
  • Larghezza dello scolmatore: 30 m

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]