Curt Wittlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curt Joseph Wittlin

Curt Joseph Wittlin (Reinach, 1941) è un filologo e linguista svizzero, esperto della lingua e della letteratura catalana medievale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studia filologia romanica a Basilea con Germà Colon. Frequenta corsi di perfezionamento a Parigi, Firenze e presso l'Università di Barcellona. Si laurea nel 1965 con una tesi sulla traduzione catalana del Tesoro del Brunetto Latini fatta per Guillem de Copons. Nel 1967 si stabilì nella città di Saskatoon (Canada), dove fu nominato professore di filologia romanica, linguistica e storica presso l'università del Saskatchewan.

Si specializza nella traduzione di edizioni medievali europee, di testi di Cicerone, San Agostino, Giovanni del Galles ed altri. Ha lavorato anche su Ramon Llull e sulla storia delle biblioteche medievali catalane, concentrando ad un certo punto la sua attenzione sull' autore catalano medievale Francesc Eiximenis. La maggioranza delle edizioni moderne delle opere di Francesc Eiximenis sono state tradotte principalmente per Curt Wittlin. Inoltre, Wittlin ha dedicato numerosi studi ed articoli a Francesc Eiximenis.

Dal 1990 al 1993 fu presidente della Società Catalana dell' America del Nord. Nel 1997 viene nominato membro dell'Institut d'Estudis Catalans e nel 2000 riceve la Croce di San Giorgio, un'onorificenza concessa dal governo autonomo catalano.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Lo llibre de les dones de Francesc d'Eiximenis (1980) in collaborazione con F. Naccarato.
  • Repertori d'expressions multinominals i de grups de sinònims en traduccions catalanes antigues (premio Nicolau d'Olwer, 1989).
  • La geometria secreta del tapís de Girona in Revista de Girona, 1991.
  • De la traducció literal a la creació literària (premio Serra d'Or 1996).
  • Entorn de les edicions de textos medievals in Estudis Romànics, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]