Crepidotus mollis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Crepidotus mollis
Crepidotus spec. - Lindsey 3a.jpg
Crepidotus spec. - Lindsey 3b.jpg
Crepidotus mollis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Cortinariaceae
Genere Crepidotus
Specie C. mollis
Nomenclatura binomiale
Crepidotus mollis
(Schaeff.) Staude, 1857
Caratteristiche morfologiche
Crepidotus mollis
Cappello ondulato disegno.png
Cappello ondulato
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Tan spore print icon.png
Sporata ocra
Cortina stipe icon.png
Velo cortina
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Saprotrophic ecology icon.png
Saprofita
Foodlogo.svg
Commestibile

Crepidotus mollis (Schaeff.) Staude, Schwämme Mitteldeutschl. 25: 71 (1857)

Il Crepidotus mollis è un fungo appartenente alla famiglia delle Cortinariaceae.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Cappello[modifica | modifica sorgente]

A mensola reniforme, quasi sessile; grigio-olivastro, con sfumature giallastre, poi biancastro a sfumature gialline.

Lamelle[modifica | modifica sorgente]

Convergenti verso la base, spesso ramificate; color biancastre, poi bruno pallido.

Gambo[modifica | modifica sorgente]

Piccolissimo, laterale, talvolta coperto da una rada peluria.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Molle, con cuticola vischiosa

Spore[modifica | modifica sorgente]

Crepidotus mollis spore.png
Ellittiche, ocra-brune in massa, 6-9 x 4,5-6,0 µm.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Cresce isolato o a gruppi su tronchi, rami e segatura, dalla primavera all'inizio dell'inverno.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Discreta, ma di valore non rilevante.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Agaricus mollis Schaeff., Fungorum qui in Bavaria et Palatinatu circa Ratisbonam nascuntur 4: 49 (1774)
  • Agaricus ralfsii Berk. & Broome, Ann. Mag. nat. Hist., Ser. 5 12: 372 (1883)
  • Crepidopus mollis (Schaeff.) Gray, A Natural Arrangement of British Plants (London) 1: 616 (1821)
  • Crepidotus ralfsii (Berk. & Broome) Sacc., Sylloge fungorum (Abellini) 5: 881 (1887)

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Genere
dal latino crépida = sandalo e dal greco oûs, otós = orecchio, con orecchio a forma di sandalo, per la forma del cappello.
Specie
dal latino mollis = morbido, per la morbidezza della sua carne.
micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia