Corrado II di Borgogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corrado II
Conte di Borgogna Transgiurana
In carica ca. 862-876
Predecessore Corrado I di Borgogna
Successore Rodolfo I
Nascita ca. 835
Morte 876
Dinastia Casato dei Guelfi
Padre Corrado I di Borgogna
Madre Adelaide d'Alsazia
Coniuge Waldrada
Figli Rodolfo e
Adelaide

Corrado II dei Guelfi (835 circa – 876) fu conte di Auxerre e il secondo conte di Borgogna Transgiurana.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Figlio secondogenito del conte di Parigi, poi conte di Auxerre e primo conte di Borgogna Transgiurana, Corrado I di Borgogna (circa 800- circa 863) e da Adelaide d'Alsazia, come ci viene confermato nei Miraculis Sancti Germani: Adelaide, di natali gloriosi era la moglie del principe Corrado, anche lui di fulgida stirpe[1]. Adelaide (805-dopo l'866), era la figlia secondogenita del conte di Tours, Ugo e della moglie Ava o Bava[2], come risulta dal testamento di Gerardo di Rossiglione, conte di Vienne[3]. Corrado I era figlio Guelfo I di Baviera (seconda metà dell'VIII secolo -824/5), conte di Altdorf e di Edvige di Sassonia (seconda metà dell'VIII secolo - ?). Corrado II era inoltre fratello (questa parentela ci viene confermata dal cronista Reginone[1]) di Ugo l'abate, marchese di Neustria, conte d'Angiò, di Auxerre, di Nevers e di Tours, che fu anche arcivescovo di Colonia[4], abate[5] di molte[6] abbazie[7] ed inoltre arcicappellano di corte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcune fonti, Corrado, in prime nozze, aveva sposato Giuditta, figlia del marchese Eberardo del Friuli.

Dopo l'855, suo padre Corrado I ricevette dal nipote[8], il re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo[9] la contea di Auxerre e divenne il signore della Borgogna Transgiurana, e, anche per questo, Corrado II continuò a collaborare con il re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo, servendolo lealmente e fedelmente, ed infatti, nell'858, assieme al fratello, Ugo l'abate, aiutò Carlo il Calvo a rifugiarsi in Borgogna[10], dopo che quest'ultimo era stato abbandonato dalla nobiltà neustriana, guidata da Roberto il Forte e sconfitto dal fratellastro, il re dei Franchi orientali[10], Ludovico II il Germanico[11].
Corrado col fratello Ugo aiutarono Carlo il Calvo a radunare un esercito ad Auxerre, col quale Carlo poté riconquistare il suo regno[10].
Carlo poi ricompensò abbondantemente i due fratelli per i feudi in Alemagna[12], a cui essi dovettero rinunciare.

Corrado sposò (forse in seconde nozze) Waldrada, come risulta dalle Mémoires concernant l'histoire civile et ecclésiastique d'Auxerre et de son ancient diocese, in cui il nuovo re dei Franchi occidentali, Luigi il Balbo, dopo la morte del marito, la conferma proprietaria dell'abbazia di Saint-Germain d'Auxerre[13], di cui non si conoscono gli ascendenti.

Corrado poi passò al servizio dell'imperatore Ludovico II, che, tra l'861 e l'862, gli concesse le tre diocesi trangiurane di Ginevra Losanna, Sion e l'abbazia di Saint Maurice d'Agaune[14].

Corrado, alla morte del padre, ereditò il titolo di conte di Auxerre verso l'863, da cui venne destituito, dopo che, nell'864, Ludovico II gli aveva concesso ufficialmente il titolo di conte (o duca o marchese) della Borgogna Transgiurana.

Secondo gli Annales Xantenses, Corrado affrontò e uccise Uberto[15], figlio del conte del Valais Bosone il Vecchio (?-855), fratello di Teutberga[16] (?-876), che era sposata a Lotario II, fratello dell'imperatore del Sacro Romano Impero, Ludovico II, a cui si era ribellato; l'avvenimento è confermato anche dagli Annales Mettenses: Uberto venne ucciso, nel dicembre dell'866, nel corso di una battaglia, nei pressi d'Orbe, combattuta contro il conte di Auxerre e neo conte (o duca) della Borgogna Transgiurana, Corrado II[17].

Dopo la morte di Corrado il Vecchio, sua madre, Adelaide, tra l'864 e l'866, sposò Roberto il Forte[18], come è indicato nelle Europäische Stammtafeln[19], vol II cap. 10[20](non consultate)..

Corrado morì nell'876, lasciando erede l'unico figlio maschio, Rodolfo.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Da Waldrada Corrado ebbe due[21](forse tre[22]) figli:

forse da Giuditta del Friuli ebbe un figlio:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XIII, Ex Heirici Miraculorum Sancti Germani libro II, Pag 401, cap. 2
  2. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy : Nobiltà alsaziana - ADELAIS
  3. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, tomus XII: Ex Historia Vizeliancensis Monasterii , Pag 317
  4. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus II, Annales Xantenses, Pag 232
  5. ^ Ugo non fu un abate laico come si usava a quiei tempi, ma un vero uomo di Chiesa.
  6. ^ Ugo fu abate di: Saint-Germain d'Auxerre, dall'853, Saint-Riquier, sino all'861, Saint-Bertin, Saint-Martin de Tours, Saint-Vaast d'Arras], Saint-Aignan d'Orléans, ed infine Saint-Julien d'Auxerre (non più esistente) e Sainte-Colombe de Sens
  7. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy:Conti di Tours - Hugues
  8. ^ Carlo il Calvo era figlio di Giuditta di Baviera, sorella Corrado.
  9. ^ René Poupardin, I regni carolingi (840-918), pag. 596
  10. ^ a b c René Poupardin, I regni carolingi (840-918), pag. 598
  11. ^ Ludovico II il Germanico era lo zio acquisito di Ugo in quanto aveva sposato l'altra sorella di suo padre, Emma di Baviera.
  12. ^ L'Alemagna dipendeva dal re dei Franchi orientali, Ludovico II il Germanico.
  13. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: re di Borgogna - CONRAD
  14. ^ Louis Halphen, Il regno di Borgogna, pag. 807
  15. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus II: Annales Xantenses, anno 866, pag. 231
  16. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus I: Annales Lobienses, anno 855, pag. 232
  17. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scrptores tomus VII, Annales Mettenses, anno 866, pag. 194
  18. ^ Secondo alcune fonti, molto probabilmente, Roberto il Forte, sposò una figlia di Corrado I di Borgogna e Adelaide d'Alsazia, Emma, prima dell'860
  19. ^ Le Europäische Stammtafeln sono una raccolta di tavole genealogiche delle (più influenti) famiglie europee.
  20. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy : Nobiltà Sveva - Adelais de Tours
  21. ^ (EN) #ES Genealogy: Casato dei Guelfi -Conrad
  22. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: re di Borgogna - CONRAD
  23. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus II: Reginonis Chronicon, anno 888, pag. 598
  24. ^ Secondo alcune fonti era figlia di Rodolfo I di Borgogna

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

  • René Poupardin, I regni carolingi (840-918), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 583-635
  • Louis Halphen, Il regno di Borgogna, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 807-821

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Borgogna Successore
Corrado I ca. 862–876 Rodolfo I