Cattleya gaskelliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cattleya gaskelliana
A and B Larsen orchids - Cattleya gaskelliana 876-9.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Epidendreae
Sottotribù Laeliinae
Genere Cattleya
Specie C. gaskelliana
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Cattleya gaskelliana
(N.E.Br.) B.S.Williams, 1885
Sinonimi

vedi testo[1]

Cattleya gaskelliana (N.E.Br.) B.S.Williams, 1885 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae originaria del Sud America[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un'orchidea di taglia media, epifita, che presenta pseudobulbi compressi tra loro, di forma clavata, coperti da guaine grigiastre che portano al loro apice una sola foglia coriacea, spessa, di forma da ellittica ad ovale. La fioritura avviene tra la tarda primavera e la fine dell'estate, con un'infiorescenza che diparte da uno pseudobulbo maturo, alta circa 10 centimetri, coperta da una guaina che porta pochi fiori. Questi sono profumati e di dimensioni ragguardevoli: fino a 17 centimetri[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è originaria della Colombia e del Venezuela dove cresce epifita ad altezze tra 700 e 1000 metri sul livello del mare[2].

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Cattleya labiata var. gaskelliana N.E.Br., 1883
Cattleya elegantissima Linden, 1881, nom. nud.
Cattleya gaskelliana var. alba B.S.Williams, 1889
Cattleya gaskelliana f. alba (B.S.Williams) M.Wolff & O.Gruss, 2007

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa pianta predilige esposizione a mezz'ombra, temperature calde nella fase vegetativa, quando richiede anche irrigazioni, e più fredde durante il riposo[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cattleya gaskelliana in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 15 marzo 2014.
  2. ^ a b c Cattleya gaskelliana in Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 15 marzo 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica