Cattedrale del Salvatore (Saragozza)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale del Salvatore
La facciata con il campanile
La facciata con il campanile
Stato Spagna Spagna
Località Saragozza
Religione cattolica
Diocesi Arcidiocesi di Saragozza
Stile architettonico romanico e neoclassico
Inizio costruzione XII secolo

La cattedrale del Salvatore (in spagnolo: Catedral de El Salvador de la Seo) è una delle due cattedrali metropolitane di Saragozza, assieme alla basilica e cattedrale del Pilar. Abitualmente chiamata "la Seo"[1] in contrapposizione a "el Pilar".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cattedrale sorge sul sito dell'antico foro romano di Augusto e della moschea maggiore della Taifa di Saragozza, del cui minareto perdura l'impronta nella torre attuale.[2] L'edificio fu iniziato nel XII secolo in stile romanico ed è stato oggetto di molti cambi e ampliamenti. L'attuale aspetto esterno è caratterizzato da una facciata neoclassica e da una grande torre campanile, realizzato dal 1683 su disegni inviati da Roma dall'architetto barocco Giovan Battista Contini,[3] in sostituzione di una precedente torre in stile mudèjar.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si sono sempre chiamate seo (sede) le cattedrali in Aragona e Catalogna
  2. ^ La Seo de San Salvador de Zaragoza. Gran Enciclopedia Aragonesa.
  3. ^ A. Rodríguez G. de Ceballos, L'architecture baroque espagnole vue à travers le débat entre peintres et architectes, in "Revue de l'Art" n.70, pp. 41-52, 1985.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]