Catfight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catfight

Catfight è un termine inglese utilizzato per indicare la lotta fra donne,[1] spesso caratterizzata da graffi, schiaffi, tirata di capelli e indumenti strappati.

In origine, il termine si è diffuso nei mass media e nella cultura di massa degli Stati Uniti d'America durante gli anni 1940, assumendo, di solito, un significato dispregiativo.[2] Il sostantivo cat (comunemente tradotto in italiano con "gatto"), che concorre a formare la parola, si riferisce a una donna spregevole oppure di facili costumi.[3] Spesso il catfight ricalca lo stereotipo della contrapposizione tra bionde e brune.

Cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

I primi video che riportano scene di catfight sono apparsi negli Stati Uniti d'America durante gli anni 1950 ad opera del regista Irving Klaw. Klaw usò molte modelle e attrici, fra cui Bettie Page, per le sue scene di lotta fra donne.[4] La popolarità del catfight aumentò durante gli anni del secondo dopoguerra, fino a divenire parte della cultura di massa. Negli anni 1960 i catfight divennero popolari all'interno di B-movie come il film Faster, Pussycat! Kill! Kill! diretto da Russ Meyer nel 1965. Durante gli anni 1970 e 1980 i catfight cominciarono ad apparire nei film della serie women in prison, nel roller derby e in soap opera come Dallas e Dynasty.[2] Celebri sono diventate le scene di lotta tra le protagoniste Krystle Carrington (Linda Evans) e Alexis Colby (Joan Collins) in Dynasty.

Implicazioni erotiche[modifica | modifica sorgente]

I catfight sono in grado di stimolare l'eccitazione sessuale negli uomini eterosessuali.[5] Le protagoniste ritratte nei catfight sono spesso donne molto attraenti, scapigliate e in parte denudate; i media ne fanno spesso un uso rivolto a un pubblico maschile, che fa leva sulla sfera sessuale.[6] In occasione degli incontri di wrestling femminile vengono organizzati match tra lottatrici, in costumi piuttosto succinti, a scopo d'intrattenimento.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) catfight in Oxford English Dictionary. URL consultato il 2 settembre 2013.
  2. ^ a b Susan J. Douglas, Where the girls are: growing up female with the mass media, Times Books, 1994, p. 221. ISBN 0812925300.
  3. ^ Philip H. Herbst, Wimmin, wimps & wallflowers: an encyclopaedic dictionary of gender and sexual orientation bias in the United States, Intercultural Press, 2001, p. 46. ISBN 1877864803.
  4. ^ Bunny Yeager, Betty Page Confidential, St. Martin's Press, 1994, pp. 26-29. ISBN 0-312-10940-7.
  5. ^ James Garbarino, See Jane Hit: Why Girls Are Growing More Violent and What We Can Do About It, The Penguin Press HC, 2006, pp. 80-81. ISBN 0451216709.
  6. ^ Lyn Mikel Brown, Sharon Lamb; Mark Tappan, Packaging boyhood: saving our sons from superheroes, slackers, and other media stereotypes, St. Martin's Press, 2009, p. 153. ISBN 0312379390.