Cane da orso della Carelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cane da orso della Carelia
Karelski pies na niedźwiedzie sylwetka.JPG
Classificazione FCI - n. 48
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 2 Cani nordici da caccia
Standard n. 48 del 12/03/1999 (en fr)
Nome originale Karjalankarhukoira
Tipo Cane da caccia
Origine Finlandia
Altezza al garrese Maschio 54-60 cm

Femmina 49-55 cm

Peso ideale Maschio 25 - 28 kg

Femmina 17 - 20 kg

Lista di razze canine

Il cane da orso della Carelia è un cane da caccia della famiglia degli spitz. È un cane di taglia media (il maschio arriva a circa 55 cm al garrese con un peso sui 25 kg), di colore nero-bianco, corporatura robusta e arti forti.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Discendente del lupo artico, il cane da orso della Carelia (Karjalankarhukoira in finlandese) ha origini russe, e successivamente è stato trapiantato in Finlandia, prende il nome dalla regione chiamata appunto Carelia.

Utilità[modifica | modifica sorgente]

Il cane da orso della Carelia è incline alla caccia, non si comporta come un segugio: predilige infatti la caccia in branco dei grandi mammiferi, come l'orso, l'alce, il cinghiale. Come struttura, è dotato di tre elementi base per definirlo un vero cacciatore: un olfatto finissimo, una vista molto acuta e un udito sensibile: può quindi avvertire la selvaggina anche a due chilometri di distanza. Caratteristica principale del suo comportamento venatorio è il saper tenere a bada la preda, in attesa del suo padrone.

Femmina e maschio

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Esemplare femmina di careliano

Ha un istinto al combattimento molto sviluppato dato che la razza è stata sempre selezionata per cacciare animali selvatici di grandi dimensioni.

Non si dimostra mai aggressivo nei confronti delle persone, che comunque considera estranee. Si può dimostrare aggressivo solo nei confronti dei suoi simili, il più delle volte per difendersi.

La razza coopera attivamente alla caccia. Possiede un senso olfattivo estremamente sviluppato ed anche gli altri sensi sono discreti. Il senso dell’orientamento è estremamente elevato.

Fra le popolazioni del Baltico si distingue come uno dei cani più socievoli, il più adatto alla compagnia con l’uomo. È un cane molto sensibile, poco adatto a piccoli spazi e alla non attività e soprattutto alla mancanza di attenzione.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]