Callicebus pallescens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Callicebo bianco
Immagine di Callicebus pallescens mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Pitheciidae
Sottofamiglia Callicebinae
Genere Callicebus
Sottogenere Callicebus
Specie C. pallescens
Nomenclatura binomiale
Callicebus pallescens
Thomas, 1907

Il callicebo bianco (Callicebus pallescens Thomas, 1907) è un primate platirrino della famiglia dei Pitecidi.

Veniva un tempo considerata una sottospecie di Callicebus donacophilus (Callicebus donacophilus pallescens): la maggior parte degli studiosi attuali, tuttavia, concorda nell'esattezza della sua collocazione come specie a sé stante, nell'ambito del concetto di specie ecologica piuttosto che biologica.

Vive in una zona piuttosto estesa che comprende la Bolivia centrale e sud-occidentale, il Paraguay settentrionale e centrale ed il Brasile centro-meridionale.

Si tratta di animali diurni, arboricoli e sociali, che si nutrono principalmente di frutta ed insetti. Vivono in gruppetti familiari che contano al massimo cinque individui, composti da una coppia riproduttrice e dai cuccioli di vari parti ancora non del tutto indipendenti. Ciascun gruppo delimita un proprio territorio, che difende accanitamente da eventuali intrusi.
La femmina partorisce una volta all'anno, dando alla luce solitamente un unico cucciolo: quest'ultimo viene accudito principalmente dal padre, a volte coadiuvato dai figli più grandi, e dato alla femmina solo per la poppata, a intervalli di due o tre ore. I cuccioli restano coi genitori fino al terzo anno d'età, dopodiché, una volta raggiunta la maturità sessuale, tendono ad allontanarsene.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi