Callicebus caligatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Callicebo dal ventre rosso
Immagine di Callicebus caligatus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Pitheciidae
Sottofamiglia Callicebinae
Genere Callicebus
Sottogenere Callicebus
Specie C. caligatus
Nomenclatura binomiale
Callicebus caligatus
Wagner, 1842

Il callicebo dal ventre rosso (Callicebus caligatus Wagner, 1842) è un primate platirrino della famiglia dei Pitecidi.

Vive nella zona ad ovest della confluenza fra il Rio Madeira ed il Rio delle Amazzoni, in Brasile centrale.

Si tratta di animali lunghi circa 70 cm per un kg di peso, dal pelo soffice e uniformemente bruno, fatta eccezione per una caratteristica zona color bruno-rossiccio sul petto, che dà il nome alla specie.

Vive in gruppi familiari formati da una coppia riproduttrice coi cuccioli di vari parti: i piccoli, infatti, tendono a non allontanarsi dai genitori prima del terzo anno d'età. Ciascun gruppo occupa un proprio territorio che delimita con secrezioni di una ghiandola posta sul mento: in caso di sconfinamenti vengono ingaggiati cori di vocalizzazioni minacciose, e se questo non basta si passa a dei veri e propri combattimenti simulati.

Si tratta di animali onnivori, nei quali tuttavia gran parte della dieta è costituita da frutta ben matura, pur venendo integrata con una percentuale sostanziosa di proteine animali, provenienti da uova, invertebrati ed occasionalmente anche da piccoli vertebrati.

Poco si sa della riproduzione della specie: si ritiene tuttavia che non differisca molto come modalità e tempi da quella delle specie congeneri, col maschio che si fa carico della maggior parte delle cure parentali dell'unico cucciolo che solitamente nasce.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Callicebus caligatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi