Brillante Mendoza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brillante Mendoza al Festival di Venezia 2012

Brillante Mendoza (1960) è un regista filippino, vincitore del premio alla regia al Festival di Cannes 2009 per il film Kinatay.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una carriera in campo pubblicitario, Mendoza è approdato al cinema nel 2005, conquistando fin dalla sua opera prima l'attenzione dei festival internazionali: Masahista, lungometraggio tratto da una storia vera su un giovane massaggiatore filippino omosessuale, ha vinto il premio del concorso video del Festival di Locarno e il premio del pubblico del Torino International Gay & Lesbian Film Festival.

Il successivo Kàleldo (2006) è stato presentato nella sezione Extra della prima edizione del Festival del cinema di Roma e Manoro ha vinto il premio CinemAvvenire al Torino Film Festival dello stesso anno.

Con Foster Child, presentato nella Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2007, Mendoza inizia la fortunata frequentazione del maggior festival cinematografico mondiale, proseguita con la presentazione in concorso nell'edizione successiva di Serbis[2] e culminata nel 2009 con il premio alla regia per Kinatay.

Ha partecipato anche al Festival di Berlino nel 2007, nella sezione Forum, con Tirador, mentre il suo Lola è stato uno dei due film a sorpresa del concorso della Mostra del cinema di Venezia 2009.

Nel 2012 ha partecipato in concorso alla Berlinale con Captive e alla 69ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia con Thy Womb.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 2009, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.
  2. ^ (EN) Official Selection 2008, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 39697812 LCCN: no2008078133