Blocco Gesuita e Estancias di Córdoba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Blocco Gesuita e Estancias di Córdoba
(EN) Jesuit Block and Estancias of Córdoba
AltaGracia.jpg
Tipo Culturali
Criterio (ii) (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2000
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Blocco gesuita e le estancias di Córdoba (in spagnolo: Manzana Jesuítica y Estancias de Córdoba) sono un'ex missione gesuita costruita dai missionari a Córdoba, in Argentina; sono stati inseriti nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nell'anno 2000.

Nella Manzana Jesuítica trovano sede l'Università di Córdoba (una delle più antiche del Sudamerica), la scuola secondaria Monserrat, una chiesa e edifici adibiti a residenza. Per un simile progetto, i Gesuiti costruirono 6 Estancias nella provincia di Córdoba chiamate Caroya, Jesús María, Santa Catalina, Alta Gracia, Candelaria e San Ignacio.

Il complesso, fondato a partire dal 1615, dovette essere abbandonato dai Gesuiti nel 1767, dopo il decreto del re Carlo III di Spagna che li espelleva dal continente. A loro subentrarono i Francescani fino al 1853, quando i Gesuiti tornarono nelle Americhe. Nonostante ciò, la scuola e l'università vennero nazionalizzate l'anno seguente.

Ogni Estancia possiede la sua chiesa e il suo gruppo di edifici, attorno a cui si sviluppò la città (come per esempio Alta Gracia, la più vicina al blocco). L'Estancia di San Ignacio non esiste più.

Le Estancias possono ovviamente essere visitate dai turisti; esse ed altre si trovano lungo la cosiddetta Strada delle Estancias gesuite, lunga circa 250 chilometri.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]