Bellardia trixago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bellardia trixago
Bellardia trixago (flowers).jpg
Infiorescenza di Bellardia trixago
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Lamiales
Famiglia Scrophulariaceae
Genere Bellardia
Specie B. trixago
Classificazione APG
Ordine Lamiales
Famiglia Orobanchaceae
Nomenclatura binomiale
Bellardia trixago
(L.) All.

Bellardia trixago (L.) All. è una pianta da fiore della famiglia delle Scrophulariaceae (attribuita alle Orobanchaceae dalla classificazione APG II [1]). Questa pianta è originaria del bacino del Mediterraneo, ma è conosciuta e fatta crescere in altri luoghi con climi simili, come la California ed il centro del Cile, dove è una specie introdotta ed infestante, e perciò nociva.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una pianta eretta, che spesso raggiunge e supera il mezzo metro di altezza. La sua chioma è verde chiaro e lucido.

Le foglie si estendono circa a metà del fusto, con la metà superiore del gambo occupata con una infiorescenza, ingrossata alla base. L'infiorescenza ha file di brattee, tra le quali emergono vistosi fiori viola e bianco, incappucciati, ciascuno lungo più di due centimetri.

Il frutto è piccolo, liscio, marroncino, avvolto da una dura capsula verde.

Questa pianta è parassita, perché nonostante sia verde e perciò fotosintetica, estrae le sue indispensabili sostanze nutritive attingendole dalle radici di altre pianticelle.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG II in Botanical Journal of the Linnean Society 2003; 141: 399–436.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica