Battaglia di Calci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Calci
Data 429 a.C.
Luogo Tra Olinto, Spartalo e la Calcidica
Esito Sconfitta ateniese
Schieramenti
Comandanti
Senofonte Sconosciuto
Effettivi
4.000 5.000 soldati
400 cavalieri
Perdite
Più di 430 morti Non più di 315 morti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Calci si svolge nel 429 a.C. fra Atene contro le poleis della Calcidica e i loro alleati.

Gli ateniesi sotto il comando di Senofonte[1] marciarono verso la Tracia per attaccare Spartolo. Dopo aver distrutto le coltivazioni fuori città iniziarono a negoziare con la parte pro-Atene, ma la fazione a loro contraria chiese aiuto a Olinto. Un'armata di calcidesi e opliti provenienti da Spartalo incontrò gli ateniesi in battaglia, ma fu sconfitta e si ritirò; la loro cavalleria, invece fu vittoriosa contro le truppe ateniesi. Presto arrivarono dei rinforzi da Olinto, e lanciarono un secondo attacco contro gli ateniesi. Gli ateniesi furono presi dal panico e si ritirarono, subendo poco più di 430 perdite.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Questo comandante non va confuso con Senofonte, l'autore dell'Anabasi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]