Barskon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barskon
distretto
Барскоон
Localizzazione
Stato Kirghizistan Kirghizistan
Provincia Ysykköl
Territorio
Coordinate 42°09′22″N 77°36′14″E / 42.156111°N 77.603889°E42.156111; 77.603889 (Barskon)Coordinate: 42°09′22″N 77°36′14″E / 42.156111°N 77.603889°E42.156111; 77.603889 (Barskon)
Altitudine 1753 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orario UTC+6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Kirghizistan
Barskon

Barskon, Barskoon o Barskaun, antica Barsgan, Barskhan o Barsqan (russo: Барскон; kirghizo: Барскоон) è un piccolo insediamento sulla costa meridionale del lago Ysykköl, nella provincia di Ysykköl del Kirghizistan. Si trova sulla A363 tra Bokonbaevskoe ad ovest e Kyzyl-Suu ad est.

Nome[modifica | modifica sorgente]

Secondo il suo testamento Pand nāma, Saboktagin faceva parte della tribù (o luogo) di Barskhan e secondo introduzione di Clifford Edmund Bosworth al libro, la tribù era "chiamata così perché in tempi antichi uno dei re di Persia si era insediato in Turkestan divenendovi re. Fu chiamato Pārsi-khwān, ovvero un letterato in persiano, poi contratto in Barskhan".[1]

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Barskon è un villaggio sulla bocca della valle del Barskon - che comprende un'imponente cascata ed è un buon posto per escursionismo ed equitazione. Poco ad ovest si trova il villaggio di Tamga-Tash, che prende il nome da una roccia ('tash') con un'iscrizione buddhista datata tra il III e l'VIII secolo, che i locali interpretano come Tamga.

Storia[modifica | modifica sorgente]

In antichità le carovane partivano da qui, l'antica Barsqan, verso est e sud, in Cina ed India, e le rovine di un caravanserraglio sono ancora evidenti. Lo studioso dell'XI secolo Mahmud Kashgari (noto anche come Barskhani) era nato qui. È meglio noto come l'autore del primo dizionario comparativo delle lingue turche, scritto mentre viveva a Baghdad nel 1072-1074. La sua mappa del mondo allora conosciuto pone Barskon al centro del mondo. La sua tomba si trova a sud di Kashgar, sulla strada per il Pakistan. La città attuale nacque come postazione militare.

Attrazioni[modifica | modifica sorgente]

La strada che si dirige a sud da Barskon, e che passa nella valle del Barskon (A364), fu una delle prime strade che componevano la via della seta, superando il passo Bedel (4284 metri) e sbucando in Cina (la porzione tra Kara-Say ed il passo Bedel è ora chiusa). Ora è la principale strada che conduce alla miniera d'oro di Kumtor.

Nella primavera del 1998 un camion che trasportava cianuro usato nella raffinazione dell'oro fu coinvolto in un incidente. Uscì di strada finendo in un fiume, inquinando le acque e decimando l'industria del turismo fiorita attorno al lago Ysykköl.

Vi sono due luoghi interessanti lungo la strada; un camion sovietico montato su un plinto ed un busto di Yuri Gagarin, che soggiornò sulla costa meridionale dell'Ysykköl dopo il suo famoso viaggio spaziale.

Nelle montagne orientali si trova una regione nota come Sytyr, un "deserto alpino freddo". La A364, una delle poche strade che attraversano le montagne nel sud della provincia di Ysykköl, percorre tutta la valle verso sud, attraversando i passi di Barskoon e Söok fino a Kara-Say nella valle del Naryn, per poi proseguire a est-nord-est fino a Ak-Shyrak. Barskon è la sede dello Shepherd's Way Trekking.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Clifford Edmund Bosworth, The heritage of rulership in Iranian Studies, vol. 11, 1978, p. 25.
  2. ^ Barskoon Valley in Orexca.com
geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia