Bardo Pond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bardo Pond
I Bardo Pond all'ATP festival del 2004.
I Bardo Pond all'ATP festival del 2004.
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Indie rock[1]
Space rock[1]
Alternative rock[1]
Dream pop[1]
Periodo di attività 1989 – in attività
Etichetta Fire Records
ATP Recordings
Album pubblicati 11
Studio 8
Raccolte 3
Sito web

Bardo Pond è un gruppo rock americano di Filadelfia, formato nel 1989 dai fratelli Michael e John Gibbons, entrambi chitarristi. Il nome del gruppo venne dato nel 1991 dal chitarrista e bassista Clint Takeda, loro primo collaboratore, e deriva dal Libro tibetano dei morti.[1]

I membri attuali della band sono, oltre ai tre sopramenzionati, Isobel Sollenberger (flauto e voce), Jason Kourkonis (percussioni) e Aaron Igler (sintetizzatore). Diversi brani portano chiari riferimenti all'uso di stupefacenti.[1]

Progetti collaterali e collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

I Bardo Pond sono autori di numerosi progetti e collaborazioni sotto altri nomi, con esiti apprezzati dalla critica.[2][3]

  • 500 mg è il progetto solista di Michael Gibbons
  • Alasehir è un trio di rock psichedelico formato da Michael Gibbons, John Gibbons e Jason Kourkounis.
  • Alumbrados produce folk psichedelico e drone music ed è composto dai fratelli Gibbons, Michael Zanghi e Aaron Igler.
  • Prairie Dog Flesh è il nome sotto cui vengono pubblicati arrangiamenti improvvisati di brani dei Bardo Pond con Takeda come cantante.
  • Hash Jar Tempo è una collaborazione tra Bardo Pond e Roy Montgomery, che grazie a due lunghissime sessioni improvvisate di registrazioni ha dato alla luce due album: Well Oiled (registrato nel 1995 e distribuito nel 1997) e Under Glass (registrato nel 1998 e distribuito nel 1999).[2]
  • LSD Pond è frutto di una collaborazione tra Bardo Pond e il gruppo di rock psichedelico giapponese LSD March. L'album con il titolo omonimo venne pubblicato nel 2008 e contiene le registrazioni live di due jam session notturne.
  • Third Troll presenta Michael, John Gibbons e la Sollenberger, cui si aggiungono Kevin Moist al sassofono e Aaron Igler al sintetizzatore.
  • Baikal è un progetto sperimentale di improvvisazione libera che ha dato alla luce un album omonimo per la Important Records.
  • Vapour Theories è il duo dei fratelli Gibbons, autore di Decant (autoprodotto) e Joint Chiefs (per The Lotus Sound).
  • Jason Kourkounis ha partecipato come batterista numero 72 alla performance live 77 Boadrum, organizzata dai Boredoms e tenutasi il 7 luglio 2007 al Empire-Fulton Ferry State Park a New York.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2000 i Bardo Pond hanno autoprodotto il primo CD di una serie limitata di jam session riversate su CD, intitolata Volume. I brani sono improvvisati e sperimentali.[4]

  • 2001 - Vol. 1 (autoprodotto)
  • 2001 - Vol. 2 (autoprodotto)
  • 2002 - Vol. 3 (autoprodotto)
  • 2002 - Vol. 4 (autoprodotto)
  • 2004 - Vol. 5 (autoprodotto)
  • 2005 - Vol. 6 (autoprodotto)
  • 2005 - Selections, Vols. I-IV (ATP Recordings)
  • 2009 - Vol. 7 (autoprodotto)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Bardo Pond in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ a b Scaruffi.com
  3. ^ progetti collaterali sul sito ufficiale
  4. ^ (EN) Bardo Pond in Allmusic, All Media Network.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]