Dream pop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dream pop
Origini stilistiche Pop psichedelico
Post-punk
New wave
Indie pop
Synthpop
Space rock
Origini culturali Metà Anni '80, in Scozia e Inghilterra
Strumenti tipici Voce, chitarra, basso, batteria, sintetizzatore
Popolarità bassa
Generi derivati
Shoegaze
Trip hop
Post rock
Generi correlati
Shoegaze
Nu-gaze
Post-rock
Experimental rock
Indie rock
Space rock
Neopsichedelia
Paisley underground
Categorie correlate

Gruppi musicali dream pop · Musicisti dream pop · Album dream pop · EP dream pop · Singoli dream pop · Album video dream pop

Il dream pop è un sottogenere dell'indie pop che ha avuto origine nel Regno Unito a metà degli anni '80, quando band come Cocteau Twins, The Chameleons, The Passions, Dif Juz, Lowlife e A.R. Kane, iniziarono a fondere post-punk e sperimentazioni Ethereal con melodie pop in paesaggi sonori sensuali e fonicamente ambiziosi. Il termine è stato utilizzato quasi esclusivamente negli Stati Uniti, anche se di uso frequente, e presumibilmente coniato, dai giornalisti Simon Reynolds e Chris Roberts del settimanale musicale Melody Maker.

Elementi caratteristici di questo genere sono gli arrangiamenti e le strutture raffinate, piuttosto che potenti riff rock. Le liriche sono affidate a voci femminili sospirate, con una preferenza per i registri più alti, o voci maschili androgine. I testi sono principalmente introspettivi. Non si tratta di "canzoni", nell'accezione tradizionale, ma di una miscela di melodie, accordi, dissonanze, echi, riverberi, su cui la voce può fluttuare in totale libertà. Una voce cristallina, che, spaziando lungo suggestive escursioni di registro, alterna sussurri e litanie, cantilene infantili e grida angosciate. Il risultato è un clima claustrofobico di grande effetto, una sorta di trance ipnotica, in cui possono coesistere il peggior incubo e la visione più celestiale. Seppur figlio della psichedelia, il dream-pop non insegue "paradisi artificiali" della mente, ma scava nei recessi più profondi dell'inconscio, alla ricerca della spiritualità.

Storia e artisti[modifica | modifica sorgente]

Uno dei primi brani in cui si avvertono alcune caratteristiche del genere che si svilupperà in seguito è Sunday Morning dei Velvet Underground, che include molti elementi del dream pop, come la voce sospirata e i paesaggi sonori atmosferici. Il gruppo che viene considerato come il creatore del sound originario del dream pop è rappresentato dai Cocteau Twins, a cui vanno ad aggiungersi altre band, per la maggior parte facenti parte della scuderia dall'etichetta discografica londinese 4AD, come ad esempio i Modern English, Dif Juz, The Chameleons e Bauhaus.

Tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, band come Slowdive, Lush, Pale Saints, Spoonfed Hybrid, The Durutti Column, Spirea X, Seefeel, Verve, Kitchens of Distinction, The Church, The Sundays, Belly, The Flaming Lips, The Ocean Blue, Galaxie 500, Bel Canto, Hum, Cranes, Frazier Chorus, Talk Talk, Strange Boutique, The Chameleons, Curve, The Dream Academy e No-Man sono state rappresentanti del genere.

Influenza su altri stili[modifica | modifica sorgente]

Shoegaze[modifica | modifica sorgente]

Una versione del dream pop più aggressiva e con un maggior uso di chitarre è nota come shoegaze. Band significative di questo genere sono i Lush, Slowdive, My Bloody Valentine, Starflyer 59, Alison's Halo, Chapterhouse, Catherine Wheel, Curve, Ride, Levitation. Queste band hanno mantenuto la qualità atmosferica del dream pop, ma hanno aggiunto l'aggressività del post-punk di gruppi come i Chameleons e i Sonic Youth.

Altri sviluppi[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni '90 e all'inizio degli anni 2000, band come Sigur Rós, Mercury Rev, ...And You Will Know Us by the Trail of Dead, Dubstar, Laika, Asobi Seksu, Broken Social Scene, Readymade, Bethany Curve, The FLIR, Halou, Windy & Carl, Trespassers William, Southpacific, Mira, Yume Bitsu, Devics, Xinlisupreme, Highspire, Mew, Air Formation, Psychic Ills, Auburn Lull, Exitmusic e M83 sono state etichettate come dream pop/shoegaze. Alcune volte gruppi come questi vengono etichettati come "new-gaze" o "nu-gaze", mentre alcuni di essi vengono considerati "Ambient Pop".

Il dream pop è spesso indicato come il catalizzatore creativo di generi "anti-rock" quali il trip hop, la slowcore e il post-rock.

L'etichetta discografica 4AD è quella che si tende ad associare su tutte alla definizione dream pop. Altre etichette discografiche considerate importanti sono Creation Records, Projekt, Bedazzled, Vernon Yard, Bella Union (fondata da Simon Raymonde, dei citati Cocteau Twins) e altre.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]